Solo prendendo in considerazione gli ultimi 3 mesi qui a Pianezza, alle porte NW di Torino: 15/5 Grandinata, 8/6 Diluvio, 15/6 Diluvio con allagamento garage, dal 3/7 al 4/8 sempre 37-42°, 14/8 Diluvio+Grandinata con allagamento garage, 15/8 Diluvio esagerato con piccole infiltrazioni dal tetto.

Quindi su 90 gg sono risultati “normali” +/- 30 gg… sarà colpa dell’inquinamento, delle macchie solari, del buco nell’ozono, di un’antiglaciazione in corso, della tropicalizzazione del Mediterraneo, quello che volete, ma non esiste più la mezza stagione e si stava meglio quando si stava peggio! 😄
Il meteo è cambiato, è sotto gli occhi di tutti: non ci sono più le nevicate di quand’eravamo piccoli, il caldo è veramente torrido (e afoso), quando piove fa danni. Colpa della cementificazione, delle fogne e dei torrenti imbrigliati sottodimensionati rispetto alle necessità dell’urbanizzazione degli ultimi 30 anni, ma è anche vero che ne viene proprio giù tanta. E non solo pioggia… sono aumentate le grandinate e i fulmini.

Voglio così fermare in un post un promemoria sugli eventuali disastri naturali e ambientali che potrebbero colpire l’area nella quale decideremo di eleggere l’EREMO.
Certo non si può fare uno studio di rischio verosimilmente completo… ma stai sicuro che quando visiti le prime volte tutto esaltato una nuova casa, l’ultimo dei pensieri e ricordarti di parlare con un geologo per vedere se questa è su una falda freatica o a valle di una diga che potrebbe un giorno, per incuria o una scossetta di terremoto, crollare.
Ripeto: non è possibile tutelarsi da tutto e non avrebbe nemmeno senso vivere in questo modo, ma avere presente il rischio che si corre ti permette di predisporre un piano B avvenisse mai il famoso “Non capita, ma se capita…”.

Molto genericamente, pescando da Wikipedia… poi col tempo eventualmente affinerò l’elenco:

Un disastro naturale è la conseguenza di un evento naturale violento, determinato da particolari fenomeni (vulcani, terremoti, inondazioni…) a volte amplificati dall’attività umana. Un disastro provocato dall’azione diretta dell’uomo viene invece considerato come disastro ambientale.

Rischi naturali

Geologici

Terremoto

Eruzione vulcanica (qui in Provincia di TO-CN no)

Frana

Valanga

Acqua

Inondazione e alluvione

Tsunami (qui, in Provincia di TO-CN, no)

Clima

Ondata di caldo

Ondata di freddo

Tornado

Uragano

Desertificazione

Fuoco

Incendio

Fulmini

Salute e malattie

Carestia

Epidemia

Pandemia

Spazio

Impatto meteoritico (qui c’è poco da fare… 😉 )

Brillamento solare (flare) (qui c’è poco da fare… 😉 )

Rischi naturali

Disastri chimici, petrolchimici

Incidenti minerari

Disastri legati al trasporto, alla produzione o alla lavorazione di idrocarburi

Disastri legati allo sfruttamento civile dell’energia nucleare

Disastri legati allo sfruttamento delle risorse idriche

Disastri per alterazioni dell’ambiente e degli equilibri tra specie animali e vegetali

Disastri provocati dall’azione militare e bellica, compresi test ed esercitazioni