Che nacque 200 anni fa e inventò cosa? Bravi

Il 19 dicembre 1816, duecento anni fa, nacque a Vienna l’inventore di uno dei dolci più famosi del mondo: l’austriaco Franz Sacher, che non serve dirvi cosa ha inventato. Sacher inventò la Sacher a sedici anni, nel 1832. Per chi non l’avesse mai assaggiata («Va be’. Continuiamo così. Facciamoci del male!») la Sacher, Sacher-Torte in tedesco, è una torta al cioccolato. Ogni anno ne vengono prodotte più di 360mila, solo considerando quelle fatte seguendo la ricetta di Franz Sacher, tuttora tenuta segreta. La Sacher è fatta di due strati tra cui è spalmata della marmellata di albicocche – in gergo da pasticceri si parla di apricottatura – ed è interamente ricoperta da una glassa al cioccolato fondente. La versione originale si riconosce per il sigillo di cioccolato applicato sulla glassa su cui si legge «Original Sacher Torte».

A 16 anni Franz Sacher lavorava già da due anni come apprendista pasticcere nella cucina del palazzo del principe Klemens von Metternich, cancelliere dell’Impero Austroungarico: quello famoso per il suo ruolo al Congresso di Vienna, dopo la sconfitta di Napoleone. Secondo la versione della storia che è arrivata fino a noi, un giorno del 1832 Metternich chiese che fosse preparato un dolce speciale per i suoi ospiti, pronunciando la frase«Dass er mir aber keine Schand’ macht, heut’ Abend!», cioè «Non mi fate vergognare questa sera!». Quel giorno però il capocuoco era malato e quindi toccò a Sacher improvvisare un nuovo dolce. La Sacher-Torte ebbe moltissimo successo, prima con Metternich e poi in giro per l’Europa: negli anni seguenti Franz Sacher lavorò a Bratislava, Vienna e Budapest. Una volta cresciuto ebbe due figli, Eduard e Carl: il primo nel 1876 fondò l’Hotel Sacher di Vienna, tuttora in attività e diventato famoso grazie alla torta Sacher.
Franz Sacher morì nel 1907, a Baden; Eduard invece morì prima, nel 1892: l’Hotel Sacher fu ereditato da sua moglie Anna Sacher, che nonostante avesse solo 23 anni riuscì a mantenerne la fama. Alla sua morte, nel 1934, l’hotel passò alla famiglia Gürtler, che lo gestisce tuttora: è l’unico albergo di lusso di Vienna a conduzione familiare.
La Sacher-Torte originale si può comprare negli Hotel Sacher di Vienna e Salisburgo e a Bolzano, nel negozio Sacher Shop di piazza Walther, l’unico rivenditore autorizzato della torta fuori dall’Austria. Tuttavia la torta può essere ordinata e recapitata in quasi tutto il mondo. Si consiglia di mangiarla guarnita con un po’ di panna montata non zuccherata, insieme a una tazza di caffè o di tè. Non va messa in frigorifero: la sua temperatura di conservazione ideale è tra i 16°C e i 18°C.

Tra gli amanti della Sacher più famosi in Italia c’è il regista e attore Nanni Moretti, che ha citato il dolce in due dei suoi film, Sogni d’oro (1981) e Bianca (1984). Moretti ha anche intitolato a questa torta la casa di produzione cinematografica Sacher Film e il cinema di Roma Nuovo Sacher.

FONTE