Qual è il miglior modo di trascorrere una bella domenica di sole ad agosto? Svegliarsi all’alba e lavorare sino al tramonto per montare una rete di protezione caduta gatto sui 20 metri di balcone della sala al primo piano! 😀😀😀

Idea di Arihanna che, diciamocela tutta, ho osteggiato per un anno… perché credevo di deturpare la facciata della casa, di ingabbiarci noi dentro, etc… ma poi, oggettivamente, queste nuove reti plastiche sono praticamente trasparenti (dalla strada è come se non ci fosse e devi proprio fermarti a guardare con impegno per vederla) e il nostro giardino si sta riempiendo sempre più di gatti dei vicini abbandonati a se stessi che potrebbero attaccare malattie ai nostri patati di casa. 😀

La questione del randagismo o meglio, dello pseudo-randagismo, infatti è un problema. Purtroppo è sempre la solita storia: “quant’è bello il cucciolo…” poi quando la gente si rende conto che bisogna pulire gli escrementi, sterilizzare, vaccinare, alimentare… si mette la coscienza a posto con un “i gatti sono animali liberi” e con i soldi e il tempo risparmiati si compra la borsetta di marca o se ne va settimane intere al mare… 🙄

E così ci siamo messi al lavoro: prima la rete (con la difficile elaborazione di un sistema di cavetti per aprire un varco nella rete e poter usare l’argano per la legna del camino ) e poi il rinvaso di tutte le edere che prima avevamo messo pendule lungo il corrimano, infine la riorganizzazione del nostro micro-orto domestico verticale. E’ stata dura ma sono proprio soddisfatto… abbiamo recuperato un’intera area della casa che da un tre anni ormai non utilizzavamo più!
Grande Ary!

INTEGRAZIONE DEL 13.08.2013:

E dopo i 25 metri del balcone della sala… lavoro più rapido con gli 8 del balcone della cucina! Però sotto il sole pomeridiano…  😓
Certo che però l’abitabilità della casa ne guadagna: ci sono aree che ormai erano anni che non utilizzavamo più nel timore che i gatti scendessero sotto o, molto peggio, che salissero e/o venissero in contatto con quelli dei vicini… spesso malati.
Dovreste vedere in questi giorni di ferie quanti gatti sono a spasso… è una magia vedere come da spiriti domestici nei mesi invernali, i gatti diventino degli esseri liberi fatti per vivere autonomamente in natura nei mesi estivi.
Logicamente così evitando vincoli, impegni e spese ai loro “amici” umani… mah…