L’OBBEGAME Project è nato nel 2008 dalla volontà di Nadrier, creatore e gestore della comunità virtuale “ObientSoft Network”, e Bron ElGram, Guardiano della GEE nel server di NWN1 “Terre di Kaladish”, di creare un innovativo videogioco online ambientato in un mondo steampunk-fantasy.

In questa sezione del Blog pubblicheremo alcune delle innumerevoli ipotesi e studi che abbiamo sperimentato nelle nostre notti al PC per realizzare questa realtà virtuale.


Presentazione dell’OBBEGAME PROJECT

Cari Raminghi, Esploratori, amici e simpatizzanti della GEE,
in collaborazione con Nadrier ho scritto questo numero di ObientNews per presentarvil’OBBEGAME PROJECT: la prima bozza del progetto di realizzazione di un GIOCO ONLINE MULTIPIATTAFORMA basato sulla Gilda Esploratori Erranti® e ambientato in MondOltre®.

Molti di voi sanno infatti che da più di un anno io ed Omar ci incontriamo regolarmente per confrontarci e per elaborare una sinergia in cui convergano le sue capacità informatiche e la mia passione per lo scrivere storie e ambientazioni… fermi nella volontà di realizzare una nostra realtà dove essere artefici demiurghi creatori e non passivi fruitori, dove condividere con altri le conoscenze accumulate nelle nostre particolari esperienze di vita e acquisirne di nuove, dove trasferire in modo semplice e piacevole principi esistenziali che coltiviamo e condividiamo quali l’empatia nei confronti delle fortune e delle disgrazie altrui, l’autostima e la fiducia in se stessi, la conquista della libertà intesa come ardua scelta consapevole e responsabile… creando una comunità virtuo/reale di soggetti sì impegnati ognuno nella ricerca del proprio destino, ma che gradiscono incontrarsi occasionalmente in un Eremo dal clima sereno, allegro, rilassato e senza particolari oneri/obblighi se non quelli dettati dal buon senso e dal rispetto degli altri.

Come prima esperienza totalmente autonoma punteremo a un risultato semplice: è vero che abbiamo maturato competenze con l’ObientSoft Network, Le Terre di Kaladish NWN’ Shard, The West, Age of Kings/Tribals e anni di programmazione, grafica, reti e gioco online, ma fin troppo spesso progetti troppo ambiziosi sono finiti con l’essere messi da parte a causa di frustrazioni per la propria inesperienza o per la mancanza di risorse. Pertanto il progetto seguirà un piano di lavoro fatto di piccoli passi progressivi, anche se il fatto di voler tenere i piedi ben piantati in terra non ci impedirà di proiettare i nostri pensieri verso mete grandiose!

Presentato così a tutti voi, simbolicamente nella propizia notte di Samhain, l’OBBEGAME PROJECT, descriveremo ora a grandi linee -per chi avrà la voglia e la curiosità di proseguire nella lettura- il nostro piano di lavoro e alcune caratteristiche del progetto, così da rispondere indirettamente agli amici che ci hanno scritto per chiedere informazioni in questi mesi, per sollecitare vostri commenti-consigli-critiche e, magari, per selezionare collaboratori da integrare nello staff per lo sviluppo dell’opera!

L’IDEA: CARATTERISTICHE TECNICHE DEL PROGETTO (bozza)
Il primo approccio dei cybernauti con la nostra opera avverrà tramite la semplice visita di un sito web, dove riceveranno il benvenuto e nel quale potranno conoscere cosa siano MondOltre e la Gilda degli Esploratori Erranti (come in un “Manuale del giocatore” di D&D simulato virtualmente, tanto per intenderci!).

MondOltre è un mondo immaginario che si ispira al mondo reale deformandone i parametri spazio/temporali: in linea di massima la geografia si sviluppa attorno ad un massiccio montuoso che richiama le Alpi e su un asse ideale che collega ipotetiche città ispirate a Torino, Gerusalemme e l’ambiente mediterraneo da una parte e Parigi, Edimburgo e l’ambiente nordico dall’altra.In questa realtà s’incontrano/scontrano e talvolta integrano due culture: quella delle Terre Alte, medievale, feudale, basata sulla tripartizione delle classi, intrisa di profondi valori ancestrali ma devastata dallo scontro con le popolazioni barbare che giungono dalle periferie dei regni, da lotte interne tra potere temporale e spirituale e da sentimenti indipendentisti di matrice celtica o eretico-spirituale. E quella delle Terre Piane, metropolitana, industriale, ricalcante il periodo della Belle Epoque con il suo fervore modernista per le nuove tecnologie basate sulla scienza del vapore e dell’elettricità, ove imperano con le loro conquiste e con i loro orrori dittature, imprenditori illuminati e governi liberal-socialisti o social-liberisti. A margine, ma non meno importanti, le Terre di Frontiera, i Cieli, i Mari e le Sotto Terre abitate da comunità particolari che lottano nell’ombra per la sopravvivenza o che meditano invasioni a danno delle popolazioni confinanti.In questo ambiente si muovono trasversalmente gli Esploratori Erranti: un’organizzazione atipica che riunisce druidi, bardi, ranger, stregoni, alchimisti, scienziati e molti altri Viaggiatori solitari affabili, particolarmente curiosi, che aspirano al vedere Oltre. Persone che, per loro fortuna e disgrazia, non si accontentano delle concise sommarie Verità trasmesse da una Storia e da una Scienza scritte dai Vincitori e criticate dalla volontà di riscatto degli Sconfitti. Persone che non hanno altro dogma che un postulato di responsabile coerenza con se stessi nel proprio agire quotidiano e che, tramite questo, fungono da collante, da moderatori e da silenti timonieri delle diverse culture che popolano MondOltre…

Chi troverà di suo interesse l’ambientazione si potrà iscrivere al sito web così da poter accedere ai contenuti multimediali, al forum dedicato e ai giochi.
L’iscrizione avverrà tramite una procedura un po’ particolare: oltre alla classica iscrizione “nickname-email-password” l’utente si troverà a dover compilare una scheda personaggio semplificata creata sulla falsariga di quelle classiche dei giochi di ruolo. Fondamentalmente si potrà giocare solo come umani: varieranno la cultura di origine, l’allineamento e la tipologia professionale che permetteranno di sviluppare carriere differenti in modo da poter permettere diversi stili di gioco. E’ prevista comunque, per chi avrà raggiunto il livello di Guardiano della GEE, la possibilità di proseguire il gioco (tramite una metamorfosi) interpretando alcuni degli esseri fantastici che popolano MondOltre.

Essendo un obiettivo primario del gioco quello di creare”una comunità virtuo/reale di soggetti impegnati ognuno nella ricerca del proprio destino, che gradiscono incontrarsi occasionalmente”, sarà prestata particolare attenzione al controllo del fenomeno del multiaccount: il giocatore potrà liberamente scegliere se interpretare se stesso, magari con alcune peculiarità alterate rispetto alla realtà, o se recitare un ruolo… ma sarà assolutamente richiesta l’unicità dell’account e la massima coerenza tra l’avatar scelto e il comportamento tenuto costantemente nell’ambiente multimediale.

Altro obiettivo primario del gioco è quello di creare un”Eremo dal clima sereno, allegro, rilassato e senza particolari oneri/obblighi se non quelli dettati dal buon senso e dal rispetto degli altri”: al fine di limitare le tipiche attività dei rappresentanti delle diverse tipologie di disturbatori (vedi: bmk, troll, flamer, rosikoni, piagnoni, saccenti, ecc) che si incontrano online, minimizzando il ricorso al pressante controllo di Admin ed allo sgradevole (e talvolta ingiusto) strumento del ban, l’accesso all’ambiente multimediale sarà filtrato attraverso tre livelli di partecipazione:

– LIVELLO 1 “Raminghi”: eseguita la registrazione, si potrà accedere al forum dedicato (autonomo da quelli di ObientSoft Network), al pre-gioco introduttivo e si verrà iscritti alla newsletter del progetto multimediale.

Il Forum non sarà uno strumento accessorio dell’ambiente multimediale, ma ne rappresenterà una primaria colonna portante! Nelle diverse sezioni si affronteranno questioni varie di diversa tipologia dal serio al faceto, ma sempre inerenti all’ambientazione, dove ognuno potrà dare il suo contributo ponendo domande, suggerendo risposte e consigliando approfondimenti. Tutta la comunità poi, tramite un complesso sistema di valutazione della reputazione dall’interfaccia molto semplice, potrà (quando lo ritiene opportuno) votare le risposte altrui premiandone diversi parametri come la completezza, la saggezza, l’utilità, la simpatia e permettendo all’autore di accumulare punti intelligenza/saggezza/carisma.

Parallelamente il giocatore potrà accedere al pre-gioco introduttivo: una simulazione virtuale di un gioco da tavolo di strategia che elaborai durante gli anni del liceo, frutto di un mix tra le regole degli scacchi e di AD&D, ambientato su una scacchiera graficamente resa come un ibrido tra gli isolati liberty di una città e gli appezzamenti agricolo/forestali della provincia rurale. Sarà possibile giocare player vs player e/o player vs i.a.: resistendo o vincendo una o più partite, si potranno accumulare punti forza/costituzione/destrezza.
Quando si sarà raggiunto un certo punteggio globale con la somma delle sei caratteristiche, il giocatore potrà accedere al Livello 2.

– LIVELLO 2 “Esploratori”: il giocatore che avrà così dimostrato l’interesse e la volontà di partecipare attivamente e costruttivamente tanto al gioco quanto alle varie attività organizzate dalla gilda avrà l’accesso a nuove sezioni del forum, del sito web e -soprattutto- al gioco della GEE!

La sezione “avanzata” del forum comprende una parte dedicata alle specifiche tematiche del gioco della GEE e l’accesso ad una chat dove gli esploratori potranno comunicare in serenità.
La sezione “avanzata” del sito web rappresenterà un’eccellenza del progetto prefiggendosi di divenire un punto di riferimento capace di colmare le mancanze di tempo e le distanze chilometriche che separano le persone in questa epoca frenetica.
Dal 1990 al 2005 sono riuscito a coordinare e mantenere vivo un grande gruppo di amici attraverso associazioni come il “Morghen Club” e il “J1 Club” con incontri periodici, feste, raduni, gite culturali, escursioni in montagna e al mare… poi distanze, scelte lavorative ed esistenziali diverse, impegni familiari, ecc hanno -di fatto- reso impossibile organizzare un qualsivoglia evento. Nel gennaio 2006 creai la GEE con l’obiettivo di ampliare i miei orizzonti e rigenerare il gruppo fruendo dei nuovi grandi spazi della [email protected] e degli strumenti multimediali che il web offriva… e ora -forse- riuscirò a rendere concreto il progetto!
L’idea è molto semplice: MondOltre e la Gilda Esploratori Erranti partono da una base ben definita di luoghi e soggetti, ma rappresentano realtà in continua evoluzione, qualitativamente e quantitativamente. Obiettivo del progetto è trascendere una situazione dove i giocatori si alienano dalla realtà e cadono nella dipendenza del gioco di ruolo, il progetto multimediale vuole offrire a tutti gli utenti un +1 che li arricchisca rendendoli partecipi… quindi, fruendo della videoconferenza, della teleconferenza e dell’hosting video organizzaremo serate tematiche, iniziative ludiche e culturali che condivideremo in streaming e conserveremo in un archivio storico video accessibile dalla sezione avanzata del sito web.
(Per esempio: nel gioco ci sarà una struttura ispirata al Borgo Medievale di Torino. Un giovedi sera alle 21 si potrà fare una videoconferenza di 30′ con Skype o MSN tra giocatori singoli e/o riuniti in piccoli gruppi in diverse abitazioni di tutto il mondo dove si racconta la storia della struttura e qualche aneddoto e a cui potranno seguire altri 30′ di dibattito. Conclusa l’esperienza si condenserà il tutto in 10′ di filmato hostato sul nostro server stile YouTube. Oppure: Cinque esploratori riescono a combinare di visitare un sabato il Castello di Fenis e di trascorrere allegramente una serata in trattoria… con lo streaming garantito dai cellulari di ultima generazione di potranno condividere “in diretta” alcuni momenti dell’esplorazione quindi, integrando i brevi video con foto e qualche commento, il video sarà hostato nell’apposita sezione.)

Il gioco della GEE: su questo punto non vogliamo svelarci ancora troppo… ma in linea generale sarà un gioco gdr graficamente molto semplice (eventuali sviluppi saranno implementati nel tempo se il progetto avrà successo!) ispirato a NeverWinterNights e a The West con diversi elementi di novità rispetto alle dinamiche conosciute. Si potrà giocare in single player e/o in multiplayer seguendo quest e/o sviluppando una determinata professione che permetterà la crescita di livello dell’avatar, sempre in concorso con i punti caratteristica guadagnati nel forum. Raggiunto un certo livello di sviluppo (determinato tramite punteggi raggiunti e scelte compiute durante tutto il periodo), al giocatore verrà proposto di entrare a far parte della GEE in MondOltre e, se accetterà, inizierà un percorso che -superato- gli permetterà di divenire Guardiano.

– LIVELLO 3 “Guardiani”: l’ultimo livello del gioco riunirà (nei nostri intenti) i soggetti che per indole, ambizione e destino rappresentano l’attuazione quotidiana, personalizzata nella propria individualità, dei valori intorno ai quali è stata sviluppata la Gilda e che, pertanto, meritano di divenirne artefici e divulgatori.

Nel gioco i Guardiani potranno accedere in particolari luoghi dove meditare in solitudine o riunirsi con i propri pari per deliberare azioni che influiranno sugli equilibri di MondOltre (voci parlano di boschi sacri, grotte meravigliose e persino di un’isola volante!) e in siti dove potranno fare appello a tutta l’esperienza accumulata per affrontare particolari boss.

Nel forum i Guardiani diverranno moderatori potendo, in base alla propria indole e tempo a disposizione, occuparsi della gestione di situazioni critiche, sviluppo di nuovi argomenti di riflessione e guida per i newbie.

Nel sito web i Guardiani diverranno amministratori e acquisiranno il diritto di organizzare e coordinare eventi e pubblicare testi e video da loro realizzati per lo sviluppo dell’ambiente di gioco e del gruppo.

PIANO DI LAVORO (bozza):

– FASE 1 (nov’09-mag’10) Nei prossimi mesi terminerò la descrizione dell’ambientazione di MondOltre e la caratterizzazione di alcuni personaggi chiave. Nel frattempo Omar definirà la struttura del forum dedicato, del sito web, del pre-gioco introduttivo e del gioco della GEE (inizialmente su un ‘architettura molto semplice ispirata ai vecchi “punta clicca”, ai 2D isometrici e ai 2D a scorrimento orizzontale). Definiremo una rosa di potenziali collaboratori e quali regimi giuridico/patrimoniali attribuire in futuro al progetto.

– FASE 2 (giu’10-dic’10) Definite struttura e ambientazione si potrà preventivare con relativa precisione tempi di realizzazione, risorse necessarie e costi del progetto. Indicativamente pensiamo che il team di sviluppo raggrupperà tra le 5 e le 15 risorse: un Mastro Programmatore (Nadrier), un Mastro Grafico, un Mastro Sceneggiatore (Bron), un Mastro Musico, un Mastro Cineasta e 5/10 loro collaboratori. Quindi prevediamo una realizzazione del progetto multimediale su tre passaggi successivi:

– FASE 3 (2011) Il primo step vedrà la realizzazione delle piattaforme base: un sito dedicato, un forum dedicato (autonomo da quelli di ObientSoft Network, predisposto per l’interattività con il pre-gioco introduttivo e col gioco della GEE) e la programmazione di massima del pre-gioco. Seguiranno la pubblicazione del progetto sul web e le prime iniziative multimediali della comunità! In questa prima fase non ci sarà alcuna necessità di definire alcuna ragione sociale né di tutelare il prodotto con alcun copyright: Omar ed io profonderemo le nostre energie e utilizzeremo i nostri strumenti, come in tutti questi anni, per il puro piacere di farlo e saremo grati a tutti quelli che contribuiranno con passione e volontà a gettare le basi dell’opera.

– FASE 4 (2012-3) Se ci sarà il ritorno di partecipazione che auspichiamo, fermi nei principi “prevenire è meglio che curare” e “patti chiari amicizia lunga” da attività amatoriale sarà opportuno assumere una forma giuridica che permetta di definire ufficialmente i ruoli nel team di sviluppo, la forma retributiva e il copyright per l’opera dei collaboratori, eventuali contributi degli utenti, possibili sedi operative. Probabilmente la forma più consona sarà quella di una semplice associazione culturale (non riconosciuta): in sostanza senza alcun onere notarile e fiscale ma sufficiente a garantire l’ufficialità delle collaborazioni e una personalità giuridica, seppur imperfetta, del progetto e del gruppo. In questo step si programmerà, testerà e pubblicherà online il gioco della GEE nella sua versione “semplice”, nel contempo si organizzeranno con sempre maggiore intensità e professionalità serate tematiche in videoconferenza, gite, escursioni, visite, raduni, ecc…

– FASE 5 (dal 2014) A un anno di distanza dalla presentazione del progetto multimediale completo si farà il punto sulla situazione valutando risultati-criticità-partecipazione e si deciderà come evolvere il piano di lavoro: quali settori promuovere e quali abbandonare perché rami secchi, se passare al 3D, se affiancare al gioco gratuito una formula di gioco dove si ricevono bonus dietro versamento di donazioni, eventuali collaborazioni e sponsorizzazioni con enti pubblici e imprese private, la probabile traduzione in inglese/francese/arabo per aumentare esponenzialmente l’utenza, ecc.
Nei nostri intenti più azzardati e ipotetici al progetto si potrebbero poi affiancare una miriade di altre attività: veri e propri convegni tematici nei quali approfondire aspetti di MondOltre con relatori d’eccezione, raduni di cosplayers ispirati all’ambientazione e sessioni di GRV (gioco di ruolo da vivo), organizzazione di gite/viaggi/esplorazioni, coordinamento di eventi sociali come raccolte fondi e spettacoli per aiutare bambini e piccoli animali che hanno subito violenza, produzione e vendita di merchandising brandizzato e di una versione da tavolo della scacchiera e del gioco di ruolo per autofinanziare altre iniziative, pubblicazione di manuali e romanzi, sponsorizzazione di gruppi musicali di genere etnico-celtico e/o steampunk, ecc… creando così davvero una comunità reale, condivisa e diffusa di Raminghi Esploratori Erranti nel mondo!

Personalmente poi proietto le mie utopie ancora più avanti: ottenuto il permesso da parte degli enti preposti di fruire di una sede di particolare pregio storico affine alla nostra ambientazione (come ad esempio la villa Bizzarria nel Parco Regionale della Mandria o acquistato un villino stile Liberty in posizione panoramica e strategica… la GEE potrebbe divenire una Fondazione che mi sopravviva, con la sua sede operativa in un Eremo dove raccogliere e custodire know how, libri, audio, video, reperti, ecc e dal quale coordinare sempre nuove e più incisive iniziative per diffondere valori e principi determinanti nella formazione di persone libere da pregiudizi e paure, padrone (per quel che è possibile) del proprio destino e capaci di compiere scelte consapevoli e responsabili per coltivare la speranza di un futuro migliore per se e per il maggior numero di esseri sui quali potranno influire con il proprio umile agire quotidiano.

Questo è quanto!
Bron ElGram & Omar Bourhani

(Testo ottobre 2009)


WE WANT YOU FOR OBBEGAME PROJECT!!!

Sei un programmatore, un grafico, un disegnatore, un web designer, un musicista, un tecnico audio, un cineasta, un tecnico video, uno scenografo, un sceneggiatore, un traduttore, un correttore di bozze… o un ramingo/esploratore errante con tanta buona volontà e i pensieri proiettati Oltre?

Se vuoi seguirci in questa pazza avventura che si svilupperà sempre più complessa nei prossimi anni… Aspettiamo la tua candidatura…

Quando il treno sarà partito…
sarà sempre più difficile saltarci sù! 😉

(Testo del 9 novembre 2009)

 


Nota 1 del 06/11/2009

Ciao Omar,
in questi giorni tra un po’ di influenza, freddo, ENEL e ACQUEDOTTO che mi stanno cambiando contatori sono un po’ preso…
Ma volevo iniziare a darti una “infarinatura” su cosa ci aspetta… in modo che –a tempo perso- tu possa iniziare a riflettere sulle soluzioni più ottimali da adottare.
Metto in cc anche Viridis, che sono certo sarà felice di leggerci e dirci le sue osservazioni.

Allora:
L’accesso al nostro Mondo avverrà tramite la visita di un sito web.
Io me lo immagino molto semplice: un libro come quello degli incantesimi del vecchio Magic&Mayhem:

 

dove, cliccando sui segnalibri le pagine gireranno, introducendo il VISITATORE NON REGISTRATO al Mondo e descrivendogli le varie terre e culture che lo compongono, nonché sommariamente le regole della comunità e dei 2 giochi. Iscrivendosi al sito e divenendo RAMINGO, l’utente accederà a nuove pagine del libro dove si troveranno regole e testi specifici più approfonditi… potrà accedere al Forum dedicato e al I gioco.
Infine alcune pagine del libro contenenti la mediateca (raccolta di video realizzati in occasione di raduni, esplorazioni o serate in videoconferenza) e altre informazioni più sensibili saranno visibili solo agli utenti che hanno raggiunto il livello di ESPLORATORI guadagnandosi l’accesso al II gioco (completando il primo gioco e partecipando al forum). I GUARDIANI che hanno finito il II gioco o cmq raggiunto certi livelli avranno i diritti da moderatori e Admin del sito e del forum.

2) Quindi il primo grande lavoro sarà creare la scheda utente. Che non presenterà solo tutti i classici punti presenti nel form di registrazione a Obient (http://www.obientsoft-network.com/fo…hp?do=register) ma sarà una vera e propria scheda personaggio sulla falsariga dei due giochi cui ci ispireremo maggiormente: Dungeons&Dragons (http://it.wikipedia.org/wiki/Dungeons_&_Dragons) e Arcanum of Steamworks and Magick Obscura (http://it.wikipedia.org/wiki/Arcanum). Pertanto bisognerà permettere la scelta del genere (m-f), del nome, dell’età e del portrait (io ne pubblicherei un tot + la possibilità di aggiungerne di personalizzate previa autorizzazione se in linea con lo stile del sito).
Gli altri parametri compariranno parzialmente inattivi e si attiveranno pian piano che l’utente evolverà nel gioco. Nello specifico:
– Background: L’utente è una persona del XXI sec che si troverà proiettata in un mondo nuovo… sulla falsariga de “Il magico regno di Landover” di Brooks. Quando ci si iscrive si ottengono un tot di punti base per ogni parametro: età e sesso modificano i punteggi mantenendoli globalmente uguali ma diversamente distribuiti. I punteggi potranno essere invece modificati lievemente dal background: se non si vorrà avere un passato (no significant background) non succederà nulla, in alternativa si potrà accettare uno dei background prefatti da noi che modificano i punteggi delle caratteristiche base oppure proporne uno che verrà valutato dall’Admin.
– Razza: si potrà solo essere umani, ma giunti al livello di guardiano si potrà vivere una metamorfosi e divenire un centauro, un drago, un satiro, una ninfa, una sirena, ecc.
– Classe: si potrà essere abitanti delle Terre Alte Medievali (borgo o foresta) o delle Terre Piane SteamPunk (metropoli o campagna).
Anzianità di registrazione: parametro che influenza con bonus le caratteristiche da un certo punto in poi.
– Caratteristiche base: io supererei le classiche 6 di D&D in favore delle 8 di Arcanum da me rielaborate… dando per “normale” il valore 8 su scala d20:

Caratteristica ! FISICA ____!_CELEBRALE
POTENZA____ ! Forza_____!_Intelligenza
ABILITA’ ____! Destrezza__!_Empatia (o Saggezza)
RESISTENZA _! Costituzione!_Volontà
ASPETTO____! Bellezza____!_Carisma

– Ci saranno poi delle caratteristiche derivate che conseguono alle prime… (es. punti ferita, carico massimo, danno bonus, bonus armatura, velocità, fatica, velocità di cura, bonus reazione, numero famigli) ma non ho ancora le idee ben chiare e cmq interesseranno il II gioco, quindi è prematuro parlarne.
– Resistenza: inattivo sino al II gioco, devo decidere se parametro unico o diviso in più voci (es. resistenza a danno+fuoco+elettricità+veleno+magia, ecc), si calcolerà relazionando gli 8 punteggi delle caratteristiche base.
– Infine le caratteristiche acquisite, quelle caratteristiche che varieranno in corso di gioco indipendentemente dall’editabilità del giocatore, ovvero:
– Livello: i livelli si accumulano con punti esperienza. I punti esperienza si guadagneranno poi nel II gioco, quindi per il momento è sufficiente stabilire che i giocatori all’atto della registrazione sono di livello 1. Raggiungendo il tot di punti caratteristica richiesti per passare al II gioco partecipando ripetutamente solo al I gioco si acquisirà il livello 2. Partecipando anche attivamente al Forum si potrà raggiungere il Livello 3… entrando in MondOltre con statistiche molto più alte! I livelli daranno punti caratteristica che il giocatore potrà attribuire a suo piacimento.
– Punti Esperienza: casella inattiva che si attiverà con il II gioco.
– Allineamento: sto elaborando una mia definizione di questo parametro (vedi qui:… nel frattempo si possono seguire due vie. La semplice è renderlo inattivo sino all’accesso al II gioco. La più complessa (ma secondo me più interessante) sarebbe quella di riuscire a definirlo in base ai voti ricevuti dagli utenti e dagli admin del forum e dalle strategie seguite nel I gioco (es. se uno manda al macello gratuitamente tutti i pedoni è necrofilo… se uno sacrifica una torre per salvare un alfiere è biofilo, se uno sacrifica la regina per un pedone… è fesso! ^^)
– Reputazione: un’alta reputazione nel forum darà bonus ai punti caratteristica… che diverrano malus quando scende;
– Fate Point: io lascerei una casella bonus per dare premi extra a soggetti meritevoli e/o per scusarci di ns errori… qs punti potranno poi essere usati per potenziare temporaneamente i punti caratteristica nel II gioco.
– Abilità: inattive sino al II gioco… saranno indicativamente abilità di combattimento, furtività, relazioni sociali, tecnologiche, magiche.

Dovremmo poi lasciare due pulsanti per due finestre che si attiveranno con il II gioco: Diario per le quest e Inventario. E a proposito dell’Inventario… magari si potrebbe dare qualche oggetto vincendo battaglie con il I gioco… in modo che il pg arrivi nel II gioco non nudo e disarmato.

3) Definita la registrazione e girato un po’ sul sito… il RAMINGO potrà fare due cose: andare nel forum e giocare al I gioco (Metalegno).
– Dovremo quindi fare il FORUM… fatto come i nostri soliti di Obient, diviso in sezioni, ecc… ma con delle integrazioni: si dovrebbe riuscire a creare un box poco invasivo e funzionale che compaia in alto a destra di ogni messaggio e discussione con la possibilità all’utente di valutare in modo indipendente la qualità (es. 1->3 o 5 stelline) x la reputazione, la completezza della risposta x l’intelligenza, l’utilità/la forma espressiva x la saggezza, la simpatia x il carisma.
Oltre a sezioni di approfondimento e una chat che si sbloccheranno quando il pg accederà al II gioco.
– E dovremo quindi realizzare il I gioco -> METALEGNO! Praticamente il gioco degli scacchi con delle regole extra.
Iniziamo con il definire la base, ovvero il gioco degli scacchi classico. La mia idea sarebbe di concretizzare qualcosa stile il vecchio Battle Chess con cui giocavo 10/15 anni fa poi ripreso in versione bella da Chess Master della Microsoft:

cioè scacchiera 3d con pezzi che si muovono e combattono sulla casella dove si incontrano… e con tanto di scenetta simpatica di fine scontro. Inoltre sarebbe bello rendere la scacchiera in senso tridimensionale come due colli che dividono una pianura…
Ma mi rendo conto che forse non abbiamo le conoscenze sufficienti a mettere in piedi una cosa simile… a meno di non prendere uno dei tanti giochi di serie B presenti nel web e riuscire ad aprire le librerie e adattarlo ai nostri bisogni!

Cmq se non riuscissimo… va anche bene una scacchiera normalissima!

Fatta la scacchiera bisognerà personalizzare i pezzi creando un esercito medieval-fantasy ed uno steampunk… anche qui: se 3d dovremo disegnarli con le texture… altrimenti quando si clicca sul simbolo convenzionale, sul lato potrebbe comparire il disegno del pezzo.

Ogni categoria di pezzi avrà i punteggi caratteristiche FISICHE (Forza, ecc), dei movimenti alcune volte diversi da quelli standard degli scacchi e dei bonus se in vicinanza di altri pezzi particolari (Le regole precise ve le passo presto… solo che non ricordo un quale scatolone le ho messe ed ho i muratori in casa , cmq per darvi un’idea pensate che il pedone se ha di fianco un pedone particolare con il tamburo ha un bonus).
Quando i pezzi si scontrano non è sufficiente il classico “regina mangia pedone” ma si tiene conto anche dei 4 punteggi. Chi vince “libera” la casella sottostante che diviene un “portale dimensionale per Mondoltre visibile ma non ancora fruibile”. Il portale sarà colorato diverso in base a chi ha vinto e con quanto margine: se gioco medievale e vinco con alto margine diverrà portale per terre alte borgo, altrimenti per terre alte foresta. Ci saranno random anche porte per ibridi come il monastero o il villaggio industriale.
Il giocatore di mossa in mossa accumulerà punti caratteristica Forza, Destrezza e Costituzione che –o da soli o sommati a quelli della partecipazione al Forum a un certo punto, raggiunto il livello 2 o 3 attiveranno i portali dimensionali e il pg potrà passare a Mondoltre.

>>> Sto ancora pensando se lasciare la cosa semplice (ovvero maturato il livello alla prima mossa passi) oppure se permettere anche qui di giostrarsela decidendo quando passare ed eventualmente se dare punti differenti in base al pezzo che muovi per passare.

>>> Si potrà giocare palyer vs player o player vs pc. Bisognerà valutare come impostare il software di gioco… ovvero: ogni volta che uno loga inizia una nuova sessione che si sovrappone a sessioni parallele oppure la scacchiera è una e possono giocare più player alternandosi nel muovere i pezzi? Essendo un gioco online qs è un problema importante da risolvere subito.

4) Quando tutto questo sarà a posto… e noi avremo tanti capelli bianchi in più! Si passerà al II gioco… che sarà un NWN bidimensionale molto semplificato con quest varie da giocare in single o coordinandosi con altri giocatori. Io mi immagino il vecchio stile “mappa con clik che aprono finestre interattive”… perché un ambiente bidimensionale isometrico o tridimensionale mi intrigherebbe troppo… ma non abbiamo il tempo e le risorse ora. Anche se non è detto!
Cmq alla buona per ora immagino qualcosa del genere:

Spero di avervi dato abbastanza da pensare… a presto, Fabry

Bron ElGram

 

Approfondimento: METALEGNO Scacchiera

In linea di massima… il giocatore, in single player vs i.a. game o player vs player, combatte la sua battaglia seguendo le regole che descriverò in un altro post su una scacchiera dove si alternano quadri di legno a quadri in metallo (a simbolo del mondo steampunk vs medieval fantasy).
Quando vince un combattimento si apre un quadro rivelando sotto una nuova scacchiera dove si alternano quadri erba a quadri porfido (a simbolo terre alte vs terre piane)… visibile ma non accessibile (es. protetta da uno strato di vetro o di ghiaccio!)
Quando il giocatore avrà accumulato i punti sufficienti tra forum e pre-gioco… la protezione scomparirà e il giocatore “cadrà” in Mondoltre accedendovi da uno degli ingressi possibili: città steampunk, campagna terre piane, borgo medievale, foresta oppure… random in alcuni luoghi particolari su cui manterremo il massimo riserbo!

 

Nota 2 del 01/01/2010

a) STAFF di sviluppo e partnership (+/- 20 simpatizzanti): A un mese dalla presentazione del progetto… una ventina di persone hanno dato la loro piena disponibilità per partecipare allo sviluppo. Possiamo contare sul consiglio e, forse, sull’opera di informatici programmatori e grafici, un architetto, musicisti, sceneggiatori, scenografi, correttori di bozze, traduttori, un esperto in audio/video digitali, un regista, disegnatori… e tutto questo è stupendo! ^^
Inoltre ho attirato la curiosità di un collaboratore della Walt Disney che ha contatti con la Marvel e la Pavesio e sto lavorando per stabilire delle relazioni proficue con il museo della lingua occitana, l’Ordine Rosminiano, il borgo medievale di Torino, la provincia di Torino e la nuova euro regione “alpi mediterraneo”.
L’obiettivo di queste relazioni pubbliche non è rappresentato dal reperire fondi, necessari ma non fondamentali, bensì ottenere credibilità per creare una base di consenso diffuso e condiviso sulla quale poi divulgare una cultura. L’obiettivo dell’OBBEGAME non è fare impresa, bensì fungere da aggregante sociale e diffusore di certi principi e valori culturali: non dimentichiamolo mai!

b) STATO DEI LAVORI: In questa prima fase, oltre a sporadici e occasionali contatti con tutte le persone che si sono offerte di collaborare allo sviluppo del progetto per approfondire peculiarità varie, il grosso dell’Opera è nelle mani (o meglio, nelle teste! ^^) mie e di Nadrier. Io sto definendo MondOltre e la struttura generale dell’Opera, Nadrier ha invece il gravoso onere di decidere come sviluppare le mie immagini: quali linguaggi di programmazione usare, quali soluzioni tecniche adottare per far fronte alle innumerevoli difficoltà che via via si presentano.
In linea generale il progetto si svilupperà secondo queste linee guida:
– Nei prossimi giorni finirò e pubblicherò KuboSphera 2 (K2), un testo sulla mia vita tra il biografico e il romanzato: questo servirà come base per realizzare un racconto che fungerà da introduzione a MondOltre. MondOltre è un luogo di fantasia che riprende, deformandone spazio e tempo, il mondo reale che si sviluppa intorno al Monviso, a nordovest sino alla Scozia e a sudest sino a Jerusalem.
– Il racconto così definito diverrà una specie di Tutorial, consultabile come un libro online le cui pagine saranno “virtualmente” sfogliabili sullo schermo.
– Le persone che troveranno l’ambientazione di MondOltre, a cavallo tra lo steampunk e il medieval fantasy, di loro interesse potranno registrasi al sito web secondo una procedura molto vicina alla caratterizzazione del proprio personaggio nei giochi di ruolo.
– Creato il proprio account, l’utente potrà consultare nuove pagine del sito web per approfondire l’ambientazione e potrà partecipare attivamente a parte del Forum della comunità virtuale. Finito un periodo di “tirocinio” l’utente potrà confermare le scelte fatte in fase di creazione del personaggio o modificarle.
– Determinato definitivamente il proprio personaggio, potrà giocare a una simulazione rivisitata del gioco degli scacchi chiamata “MetaLegno”.
– Partecipando al Forum e giocando a MetaLegno acquisirà determinati punteggi che a un certo punto gli permetteranno di accedere al gioco di ruolo di MondOltre.
– Entrato in MondOltre un nuovo tutorial, ambientato tra una foresta e una fonte dove abitano satiri/centauri e ninfe/sirene, istruirà il personaggio su come muoversi nel nuovo ambiente di gioco e gli paleserà che in MondOltre non esistono solo le interazioni e gli scontri tra una cultura celtico/cristiana provinciale e una tecnocratica/politica metropolitana bensì altre vie più o meno manifeste che possono contribuire al forgiare persone libere di ragionare con il loro cervello, affrontare con scelte consapevoli le traversie del destino e amare.
– In MondOltre il personaggio evolverà specializzandosi in una categoria e interagendo con gli altri giocatori e PNG. Verrà lasciato spazio sia alle quest perconfezionate per il gioco in single player che al multiplayer. Come questo avverrà (cioè se in un ambiente tridimensionale alla NeverWinterNights-Oblivion o se su un supporto bidimensionale isometrico come TheWest/Tribals) si deciderà in base alle risorse economiche e professionali del momento in cui la cosa verrà alla luce.
Comunque sia, pilastro del progetto sarà una consapevole relazione dei personaggi con gli eventi derivati da infortuni/malattia/morte e dalle scelte compiute… pertanto sarà un gioco molto lontano dalle stragi di mostri che abbiamo tutti fatto in Diablo o NWN… piuttosto sarà un gioco che servirà per far comprendere gli sviluppi di spirali comportamentali tendenti verso un’elevazione o una degenerazione spirituale e materiale progressiva.
– Sviluppando il personaggio aumenterà anche l’interattività con il Forum, potendo accedere di volta in volta a sempre nuove sezioni riservate e –parimenti- potendo partecipare e/o coordinare eventi interattivi virtuali (come serate in videoconferenza) o reali (come raduni, viaggi, esplorazioni, visite).


Nota 3 del 08/02/2010

Questo è solo un appunto per “fermare” un’idea che mi è venuta mentre studiavo…
Come già anticipato in altri post il gioco sarà un gdr che si ispira al vecchio D&D cartaceo, al vecchio videogioco Arcanum e al gioco online The West… praticamente ci sarà un mondo da esplorare nel quale si potranno svolgere attività e/o seguire quest.
La quest principale sarà quella che permetterà di divenire Esploratore Errante mentre tutte le altre serviranno per far accumulare punti ed esperienza a tutti i giocatori.
Ebbene… visto il sottinteso fine pedagogico e filosofico del gioco… ho pensato che le quest secondarie consisteranno in approfondimenti, con la possibilità di diversi finali per indurre il giocatore a riflessioni e a prese di coscienza e/o di posizione, degli articoli del II Libro del Codice Penale… praticamente il riassunto per titoli di tutte le bruttezze e le nefandezze che si possono compiere o patire nell’esistenza umana.
Tolte le casistiche più particolari… si tratterebbe di un 200 quest che potrebbero essere divise in Comuni per tutte le classi e Particolari per classi specifiche.

Libro secondo: Dei delitti in particolare

Titolo I: Dei delitti contro la personalità dello stato (art. 241 – 313)
Titolo II: Dei delitti contro la pubblica amministrazione (art. 314 – 360)
Titolo III: Dei delitti contro l’amministrazione della giustizia (art. 361 – 401)
Titolo IV: Dei delitti contro il sentimento religioso e contro la pietà dei defunti (art. 402 – 413)
Titolo V: Dei delitti contro l’ordine pubblico (art. 413 – 421)
Titolo VI: Dei delitti contro l’incolumità pubblica (art. 422 – 452)
Titolo VII: Dei delitti contro la fede pubblica (art. 453 – 498)
Titolo VIII: Dei delitti contro l’economia pubblica, l’industria e il commercio (art. 499 – 518)
Titolo IX: Dei delitti contro la moralità pubblica e il buon costume (art. 519 – 544)
Titolo IXbis: Dei delitti contro il sentimento degli animali (art. 544bis – 544sexies)
Titolo X: Dei delitti contro la integrità e la sanità della stirpe (Abrogato dalla L. 22 maggio 1978, n. 194.)
Titolo XI: Dei delitti contro la famiglia (art. 556 – 574)
Titolo XII: Dei delitti contro la persona (art. 575 – 623 bis)
Titolo XIII: Dei delitti contro il patrimonio (art. 624 – 649)

Ci rifletto ancora un po’ su e poi vi dico! 😉


Nota 4 del 02/03/2010

Dopo due mesi di “stop operativo”, dovuto al sovrapporsi di impegni vari alla conclusione dei lavori di muratura in mansarda, si riparte alla grande con l’OBBEGAME Project!
Sono stati giorni in cui non ho prodotto “materialmente” nulla… ma mentre trascorrevo le mie ore con carta vetro e pennello in mano (^^) ho sviluppato “mentalmente” diversi argomenti e ho continuato a pubblicizzare il progetto a molte persone aumentando il numero dei soggetti interessati alla cosa e traendone diversi utili consigli e suggerimenti.Per chi è interessato, inoltro un “breve” riassunto di riflessioni generiche fatte con Omar negli ultimi tempi… così non rubo tempo prezioso al disegno della mappa di MondOltre e della homepage del sito web, ma nel contempo vi tengo aggiornati su come procedono i lavori!
Ora vi saluto e vi prometto presto tante tante novità!

Ciao Omar,
ti riassumo brevemente alcune riflessioni per punti che approfondiremo alla prima occasione utile […]
1. Le due strutture che dobbiamo costituire primariamente per dare avvio concreto al progetto sono rappresentate dalla descrizione di “MondOltre”, l’ambientazione nella quale si svilupperà tutto il progetto, e un minimo di struttura software di supporto.
1a. Nelle mie intenzioni “MondOltre” deve diventare il contenitore di tutti gli studi e le esperienze che ho accumulato, filtrate e rieditate… ho 10 scatoloni di appunti e migliaia di file da far convergere in questa “scatola virtuale” filtrandola e adattandola all’ambientazione fantasy/steampunk che ho maturato nella mia mente nel tempo.
Detto per inciso io sono convinto che non siamo qui per caso. Io credo vi sia una costante lotta tra predestinazione e libero arbitrio e che alla fin fine tutto ha un perchè, solo che ha logiche che trascendono la limitatezza della nostra esperienza e che difficilmente comprenderemo… e così ognuno, per spirito di autoconservazione, si elabora la sua visione del mondo e il suo modus vivendi per procedere in questo breve periodo esistenziale che chiamiamo vita.
Personalmente ho deciso tanti anni fa di affidarmi alle mie sensazioni più profonde e rielaborarle con logica e razionalità, cercando così di trovare la mia via. E la “Cattedrale del Silenzio” che è poi evoluta in “MondOltre”, non è altro che una specie di diario/sussidiario/atlante che raccoglie emozioni e dati vissuti in passato e che diviene traccia per le mie esperienze future in una progressiva catena di esperienze, verso cosa non so… spero la Verità, ma comunque capaci di dare un senso almeno apparente al tuo agire in questa relatività imperante!
1b. Descritta una prima parte consistente di “MondOltre” (perchè sarà sempre una realtà in continua espansione), si attiverà il secondo aspetto del progetto: creare comunità. Permettere la possibilità a persone che hanno visioni della vita e del mondo, valori e aspettative simili di incontrarsi, confrontarsi, migliorarsi reciprocamente creando massa critica capace di concretizzare piccoli (o grandi) cambiamenti (nella mia speranza, migliorativi) nella propria vita e nella società in senso lato. Perchè siamo nati soli, moriremo soli, ma nel frattempo la compagnia è bella!
Per raggiungere questo fine si fruirà inizialmente di un Forum di primo livello, dove le persone potranno leggere ed esprimersi, e uno o due giochini molto semplici (basati sul gioco degli scacchi e su quello dei dadi riadattati al contesto) fruibili online per fidelizzare gli utenti, per riempire i tempi morti durante una pausa caffè, per riflettere, rilassarsi ed eventualmente scaricare tensioni accumulate durante la giornata.
Ora, dopo 5 anni di esperienze online e 20 anni di coordinamento di gruppi e associazioni varie, ho compreso quanto sia lungo e difficile creare una piccola comunità e quanto sia semplice e rapido vederla sbriciolarsi per la presenza di soggetti “difficili” di vario tipo, per usare un eufemismo!
Al fine di ovviare a questa problematica ricorrente ho visto utilizzare altrove il metodo dell’ingresso dietro presentazione, del filtro in base al censo contributivo o ai titoli… io voglio provare ad utilizzare democraticamente e contemporaneamente il filtro della volontà/intensità partecipativa e quello della qualità partecipativa.
A questo fine, sulla falsariga dei giochi di ruolo che così bene conosco, ho pensato a all’attribuzione di punteggi che deriveranno dalla frequentazione del forum, dalla qualità dei messaggi postati (votati da tutti gli altri partecipanti) e dai risultati conseguiti nei giochini… in questo modo i vari soggetti descritti sopra dovrebbero rimanere circoscritti in quest’area, non fare (troppi) danni e dopo un po’ stufarsi per approdare a nuovi lidi dove arricchire con la loro presenza altri panorami.1c. Gli utenti che passeranno il semplice filtro avranno le porte aperte al cuore del progetto e potranno:
-accedere a sezioni del Forum e del sito web altrimenti non accessibili (es. la mediateca);
-potranno partecipare a riunioni/incontri/serate tematiche realizzate in real o virtualmente tramite videoconferenza in MSN o Skype;
-potranno aderire a esplorazioni varie in tutta Italia (e probabilmente anche fuori) organizzate per raccogliere materiale e per approfondire la conoscenza di luoghi, musei, monumenti, ambienti che (filtrate e adattate all’ambientazione) diverranno nuove aree di MondOltre.
-ma soprattutto potranno giocare all’OBBEGAME!In questo momento (ma sono idee di massima) immagino l’OBBEGAME svilupparsi in due momenti. Nel primo tempo sarà molto simile a The West, ma con così tanti cambiamenti (e spero migliorie) da risultare una cosa completamente nuova…
I nostri limiti in termini di tempo, capitali, risorse professionali non possono farci pensare altro che a un prodotto in 2D, molto semplice, mix tra punta e clicca e isometrici alla Age of Empire o alla Arcanum.
Se e quando la cosa decollerà, in un secondo momento, si potrà pensare alle ambientazioni tridimensionali stile NeverWinterNights 2 o Sacred 2… ma qui si parlerebbe di dover creare una vera e propria società informatica di alto livello… cosa ora impensabile!
E poi comunque… il fulcro del progetto non è stupire con la grafica, ma arricchire con i contenuti umani e culturali!L’OBBEGAME darà spazio a tutte le tipologie di giocatori con –logicamente- una predilezione per esploratori e avventurieri. Avrà un nutrito numero di quest che cercheranno di esplicare e trasferire i valori della GEE, in modo da dividere, in base all’esperienza maturata e alle scelte compiute, tre livelli di partecipazione e così, anche qui, premiare i soggetti più meritevoli sino a farli divenire Guardiani della Gilda, non solo fruitori ma anche promotori di iniziative, moderatori del forum e amministratori del gioco.2. Come base di lavoro pertanto vorrei chiederti di iniziare a ragionare su un micro software che permetta di archiviare le schede descrittive delle particolarità di “MondOltre”. I principi base devono essere la semplicità, l’immediatezza, l’adattabilità alle diverse piattaforme su cui operano i vari browser più diffusi (come Internet Explorer, Firefox Mozilla, Google Chrome): daiPC, alle console ps3 e Xbox, agli smartphone…

Io mi immagino una pagina web semplicissima, nei prossimi giorni ti manderò una bozza di disegno:
Un utente digita l’indirizzo (per. esempio) www.obbegame.it e compare il piano di una scrivania di uno studiolo dei primi del novecento. Su questo piano ci saranno oggetti interattivi cliccando i quali si attiveranno le diverse funzioni del sito.

In questo momento mi interessa solo la presenza di un rotolo di mappe sul lato destro della scrivania e un volume antico chiuso nella parte centro-sinistra. Poi col tempo si inserirà un calamaio dal quale si attiverà il login al sito, un prototipo di telefono dal quale si accederà al Forum, un portafoto cliccando sul quale si creerà il proprio personaggio e si gestiranno le impostazioni utente, un prototipo di proiettore attraverso al quale accedere alla mediateca, scacchiera e/o pezzi e dadi per accedere ai giochino, ecc ecc.
Ma torniamo a quanto più mi preme in questo momento.
2a. Cliccando sulla mappa arrotolata a destra, questa si srotolerà sul piano della scrivania (con magari un effetto audio e una musica di sottofondo) per svelare “MondOltre”. Problematiche da risolvere:
-Per mantenere la buona visibilità manterrei aree di 160 km per 90 km (16:9), quindi ci sarà una mappa generale riassuntiva e più mappe specifiche… io farei un solo rotolo di tanti fogli con magari delle linguette, cliccando sulle quali si apre -sempre con la stessa identica animazione- la mappa richiesta.
-Piano piano nel tempo io cambierò le mappe, aggiungendoci e togliendoci dati… avrei bisogno di una struttura stile quella che mi hai fatto per il testalino del mio forum: io cambio il file nel contenitore e in automatico si aggiorna la mappa.
-Le mappe non saranno “mute”. Sulla mappa ci saranno dei segnalini interattivi, come dei bottoni, cliccando sui quali si apriranno delle finestre pop up con delle sotto mappe descrittive per esempio la singola città o di uno specifico particolare. Se non ti piacciono le pop up, sono disponibile ad ascoltare qualunque altra proposta.2b. Cliccando su uno dei segnalibri posto nello spessore del librone chiuso sulla scrivania nella parte sinistra… questo si aprirà nella specifica sezione e permetterà al lettore di leggere schede su luoghi, animali, personaggi, monumenti, nozioni geografiche, ecc ecc. Problematiche da risolvere:
-Le schede aumentano di giorno in giorno e vengono spesso modificate… avrei bisogno di un contenitore nel quale io salvo file in formato txt o doc o pdf e da qui, in automatico, vengano caricati nel libro e magari auto-aggiorni l’indice delle voci.
-Alcuni termini magari saranno interattivi e permetteranno di spostarsi da una sezione all’altra.

Nota 5 del 09/03/2010

In questi giorni ho iniziato ad abbozzare la grafica del sito web che fungerà da portale per tutti gli applicativi in cui si svilupperà l’OBBEGAME Project:
Si tratta di semplici bozze indicative realizzate a utilità di Nadrier che sta iniziando ad impostarne la struttura software… è possibile quindi che prossimamente siano modificate anche molto incisivamente!
Volevo però iniziare a condividerle con tutti voi… più che altro per mantenere sempre vivo l’interesse nel progetto, che si sviluppa piano piano, ma avanza inesorabile!

L’accesso al sito avverrà digitando un indirizzo internet come:

www.mondoltre.net

Comparirà così l’homepage, che ho ideato modificando due foto fatte ad una scrittoio rolltop di fattura inglese del periodo liberty (primi anni del 1900):

Nella homepage l’utente troverà i classici pulsanti interattivi che gli permetteranno di Registrarsi al sito, di leggere il Regolamento e la Guida, di contattare gli Amministratori via email e, infine, di inserire id e pw per eseguire il login e aprire l’anta scorrevole a scomparsa dello scrittoio:

Sui vari ripiani dello scrittoio verranno inseriti via via vari oggetti “interattivi”, cliccando sui quali, si attiveranno sotto-pagine del sito web e/o altri applicativi:

Per iniziare ho inserito un telefono per accedere al Forum, un libro per accedere all’Atlante Storico di MondOltre e un rotolo di pergamena per accedere alla Mappa di MondOltre. In un secondo tempo aggiungeremo oggetti per accedere alla Mediateca, al gioco degli scacchi “MetaLegno”, al gioco di dadi, all’OBBEGAME, etc…
Gli oggetti avranno piccole animazioni e clip audio che ne sottolineeranno l’attivazione.

L’Atlante Storico di MondOltre, e poi altri eventuali testi con racconti e approfondimenti vari, avranno pagine che si girano con un’animazione e una clip audio, testi (tanto per iniziare) in italiano e inglese, la possibilità di ascoltare la lettura dei vari testi e/o di rendere più gradevole la lettura con musiche di sottofondo.

La Mappa di MondOltre sarà anch’essa interattiva: passando il cursore su alcuni simboli evidenzianti città o luoghi particolari… questo si trasformerà in una lente d’ingrandimento che permetterà di attivare uno zoom che svelerà sotto-mappe più dettagliate.

Ecco quanto!
Sperando gradiate… noi procediamo!
Alla prossima,
Fabrizio


Nota 6 del 25/03/2012

Un’altro passo verso l’OBBEGAME!

Ho smanettato notti intere per un mese o poco più e guardate cosa ho prodotto: schede di accesso al dito e interfaccia grafica interattiva con diversa schermata luce/buio – giorno/notte (anche sincronizzabile con l’orologio di Windows!)… tutte le immagini in *png e gli script in html:

 

 

 


Nota 7 del 20/08/2013

GPS e materiale sul territorio

Idea di Nadrier… legare il futuro gioco ai ricevitori gps ormai integrati in tutti gli smartphone e tablet!
Oggetti sul territorio che -trovati dal giocatore- danno bonus, svelano mappe, attivano quest!


Nota 8 del 04/05/2014

Un’altro passo verso l’OBBEGAME!

E mentre io trascorre le mie giornate sui libri… il nostro mitico Omar/Nadrier programma e sviluppa!

Ecco a voi le prime immagini di ciò che molto probabilmente sarà la base RPG Online old style, caratterizzata con l’ambientazione medieval-fantasy / steampunk-liberty di MONDOLTRE, dell’OBBEGAME Project!

CODE NAME: “EPICA”
Il lavoro da fare è tanto… ma passo dopo passo ce la faremo! 😉
Non smettete di seguirci!