La Palma Phoenix roebelenii (detta anche Palma da datteri nana o Palma Robellini) è molto elegante, slanciata a crescita molto lenta e di dimensioni piuttosto contenute, ideale quindi come pianta ornamentale anche  per gli interni. E molto utile per depurare l’aria delle stanze chiuse.
Ha un portamento singolo o a cespuglio.   Per lo spazio in casa considerate che può raggiungere un diametro di circa 1,5 metri.
Ha foglie pennate verde scuro e lucide  lunghe al massimo 1 m, arcuate, formate da singole foglie opposte, lunghe 20-25 cm, sottili, rade, ricadenti.
Ideale da tenere nelle case, perché tollera livelli di luce bassi e l’aria secca.
Nelle zone costiere del sud è possibile coltivarla all’esterno.

Classificazione Botanica

Nome Scientifico: Phoenix Roebelenii

E’ una palma, fa parte della Famiglia delle Arecaceae,  Sottofamiglia: Coryphoideae,  Tribù: Phoeniceae

 

… continua a leggere sul sito www.edendeifiori.it FONTE

 

Parassiti, Malattie ed altre Avversità

Molto resistente.
Raramente può essere attaccata dal fungo Graphiola phoenicis che fa marcire il colletto e le foglie.  E’ bene prevenirlo evitando i ristagni d’acqua. In caso di attacco rivolgersi al vivaista di fiducia.

Curiosità

E’ originaria del Sud-Est Asia (sud-ovest della Cina, Nord Laos, Nord, Vietnam).

Il termine Phoenix  è l’antica denominazione,  delle piante di questo genere; deriva da ‘phoinix’ = fenicio perchè sarebbero stati proprio i Fenici a diffonderle.

Il termine specifico è dedicato allo svizzero M. Roebelin, raccoglitore di piante nelle Filippine.

La palma Phoenix roebelenii è citata nel libro di  di B.C. Wolverton come una delle piante di appartamento facili da coltivare e utili contro l’inquinamento soprattutto contro formaldeide e Xylene.

FONTE