Ho pensato sia bello e giusto raccogliere copia dei bollettini pubblicati nel BG2 e diffusi come newsletter negli anni. Magari non in forma integrale, ma tagliando riferimenti non più utili o link non più attivi… ma mi piace l’idea di lasciare traccia del tanto lavoro fatto. Radici profonde garantiscono all’albero maggiori possibilità di vedere i propri rami protendersi alti nel cielo.

 

BROOM GEAR, L’Informatore degli Esploratori Erranti – GEE NEWS n.1/2015

La Voce del Guardiano

Cari Esploratori Erranti e Amici Simpatizzanti,
“Anno nuovo, vita nuova”, recita il brocardo… e questo 2015 parte con tante novità che interessano il nostro Progetto, sia dal punto di vista della “virtualità informatica” che da quello della “realtà quotidiana”!
Proprio partendo da quest’ultima, riordinando le bozze del primo volume de “I racconti di Bron ElGram”, mi sono reso conto che il materiale è veramente tanto e necessita del giusto spazio per essere elaborato… così ho riorganizzato il nostro studio in mansarda: ho spostato i 300 e passa volumi di diritto nella libreria ed ho cambiato di destinazione a spazi e arredi così da ottenere una scaffalatura libera per il materiale, una postazione per scrivere/disegnare, una per i pc/grafica digitale e una per stampare/rilegare. Nella foto non si vede, ma nei vani sottotetto a sinistra ho anche ricavato un archivio per dossier/cancelleria e un piccolo set per realizzare i video che posterò su Youtube.
Creato uno spazio da dedicare in modo permanente alla realizzazione di “MondOltre”, ci siamo poi mossi attivamente sul versante patrimoniale, riorganizzando i nostri risparmi così da poter acquistare, appena troveremo il luogo e l’immobile giusto, l’Eremo che tanto sogniamo e sul versante informatico, integrando il BroomGulf con nuove funzionalità: avrete infatti notato che tanti nuovi pulsanti sono comparsi nella colonna a destra del blog-forum e in calce ad ogni messaggio!
– Traduttore: tenuto conto del fatto che sempre più stranieri visitano la piattaforma e che il 90% delle volte noi scriviamo in italiano, abbiamo definitivamente attivato il traduttore istantaneo di Google sul sito, attivabile semplicemente cliccando sulla nuova barra comandi:
– Portale Web: osservato che tanti utenti utilizzano i pulsanti/link a sinistra per raggiungere i nostri account nei diversi social network, abbiamo pensato di integrare la piattaforma con una serie di pulsanti che rimandano ai siti che consultiamo quotidianamente per sviluppare il nostro progetto. Chi vorrà potrà così salvare nei preferiti come home page del proprio browser il “BroomGulf” e da qui esplorare comodamente le pagine web di associazioni culturali e sportive, passioni, turismo, videogiochi, giornali online e meteo:
Infine, nel poco tempo rimasto, ho creato un drow un po’ ranger e un po’ stregone, in “Kingdoms of Amalur: Reckoning”, un gioco veramente ben fatto che consiglio, la cui ambientazione è stata scritta da R.A. Salvatore (il padre di “Drizzt Do’Urden”), ma che – essendo uscito in contemporanea a Skyrim – non ha avuto il successo che avrebbe meritato. Chi volesse leggere le mie note a proposito, segua questa discussione:

Ingranaggi e Ruote dentate:

Stato Avanzamento Lavori
Come sempre, ecco le Statistiche mensili.
Siamo quasi a 1 milione e 300mila visite in 21 mesi online da 89 Stati nel Mondo (comprese tutte le regioni italiane e 36 Stati USA) per un totale di quasi 26.000 IP da circa 850 aree IP di 40×40 km!
I messaggi pubblicati ad oggi sono oltre 7.000 e gli argomenti oltre 4.200.Grazie di tutto,
NUMQUAM QUIESCERE
A presto, Bron

BROOM GEAR, L’Informatore degli Esploratori Erranti – GEE NEWS n.2/2015

La Voce del Guardiano

Cari Esploratori Erranti e Amici Simpatizzanti,
così siamo già al secondo bollettino del 2015! E’ pazzesco come scorra velocemente il tempo quando sei nel bel mezzo di tanti eventi stravolgenti…
A fine novembre, conclusi definitivamente gli studi giuridici, mi ero ripromesso un periodo di relativo relax nel quale mi sarei dedicato alle mie passioni e alla stesura definitiva del primo volume dei “Racconti di Bron ElGram”. Poi, senza alcun preavviso, ci ha lasciati Grazia, i contatti con la mia famiglia natia in Valle, operazioni bancarie e la ripresa della riorganizzazione aziendale conseguente la fusione societaria tra Unipol e Fondiaria-SAI, due gite e ti ritrovi a fine febbraio senza rendertene conto!
Fortunatamente la passione alimenta sempre la fiamma… e nulla dei nostri progetti si ferma. Semmai rallenta solo un po’, ma sono bagattelle!Quest’ultimo mese, mentre si festeggia il 3° compleanno dei domini informatici http://www.gildaesploratorierranti.net /com/it/eu / http://www.bronelgram.it e il 9° compleanno della Gilda Esploratori Erranti, abbiamo concluso i lavori di manutenzione e potenziamento della piattaforma informatica: backup, ottimizzazione, rinnovo degli script per condividere i messaggi su Facebook/Google+/Twitter e supporto per la presenza sino a 300 utenti contemporaneamente: ciò dovrebbe garantire l’efficiente funzionalità del sito per i prossimi mesi!
Per meglio illustrarvi i perché e i percome dei nuovi pulsanti nella barra laterale destra, ho aperto una discussione che aggiorno periodicamente:
Voglio cogliere l’occasione per ringraziare Nadrier (Master di Need2Play Gaming Network – N2p.it http://www.n2p.it ) per la costante presenza e l’elevata professionalità.
Mentre definivo la macro traccia del primo volume dei miei racconti e scrivevo la bozza del “Prologo”, ho determinato il layout delle pagine testuali e delle tavole grafiche che comporranno il libro… e mentre stampavo bozze in una storica tipografia torinese, mi sono tolto lo sfizio di disegnare e far realizzare i timbri dei nostri tre “Ex-Libris” (in questi ultimi 20 anni ho usato fogli stampati di carta bianca autodesiva), i nuovi biglietti da visita e quelli di cortesia:Poi due belle notizie:
1) 50 uova non fecondate, 3 pulli espulsi dal nido implumi e due diamanti di Gould morti di freddo dopo… finalmente sono riuscito a creare le condizioni ambientali sufficienti per la nascita e crescita di 3 nuovi diamanti mandarini che sabato scorso hanno spiccato il primo volo! Un’emozione incredibile!
2) Il progetto “GPS-CAPT Gruppo Permanente di Studio sulla comunicazione tra api” è decollato: il 31 gennaio scorso ci siamo ritrovati in una quindicina a “Cascino Brero” nel Parco regionale della Mandria per portare avanti i lavori con gran partecipazione di tutti! Ottimo!
Infine, nel poco tempo rimasto, continuo a giochicchiare con il drow un po’ ranger e un po’ stregone che ho creato in “Kingdoms of Amalur: Reckoning”, un gioco veramente ben fatto che consiglio, la cui ambientazione è stata scritta da R.A. Salvatore (il padre di “Drizzt Do’Urden”), ma che – essendo uscito in contemporanea a Skyrim – non ha avuto il successo che avrebbe meritato. Chi volesse leggere le mie note a proposito, segua questa discussione:

Ingranaggi e Ruote dentate:

Stato Avanzamento Lavori

Come sempre, ecco le Statistiche mensili.
Siamo quasi a 1 milione e 400mila visite in 23 mesi online da 93 Stati nel Mondo (comprese tutte le regioni italiane e 38 Stati USA) per un totale di quasi 28.000 IP da un migliaio di aree IP di 40×40 km!  I messaggi pubblicati ad oggi sono quasi 7.500 e gli argomenti quasi 4.500.Grazie di tutto,
NUMQUAM QUIESCERE
A presto, Bron

 

BROOM GEAR, L’Informatore degli Esploratori Erranti – GEE NEWS n.3/2015

La Voce del Guardiano

Cari Esploratori Erranti e Amici Simpatizzanti,
sabato 21 marzo non festeggiamo solo la Primavera, ma anche il secondo compleanno della messa online della piattaforma digitale http://gildaesploratorierranti.net/
L’immagine allegata, che chi non ha “origini agricole” difficilmente comprenderà, vuole simboleggiare il progressivo sviluppo del progetto, che mi ricorda tanto quando mio nonno materno propagava le piante del frutteto con la tecnica della “margotta”:Abbiamo infatti iniziato a scrivere nel WEB nell’inverno del 2005 in una piccola sezione del Forum di “Le Terre di Kaladish-NWN Shard” sulla piattaforma freeware di “Forumfree”, nel 2008 abbiamo poi creato il primo blog/forum della Gilda degli Esploratori Erranti in vBulletin sulla prima piattaforma informatica di Nadrier “Obientsoft Network”. Infine, programmato per tutto un autunno/inverno in pHpBB per creare in un sito autonomo e indipendente (seppur sempre hostato sulle macchine della nuova piattaforma di Omar “N2P-Needtoplay”), nel marzo 2013 è stato messo online il BroomGulf!In questi due anni abbiamo corretto tanti bug, potenziato progressivamente le macchine, automatizzato i processi e organizzato/archiviato decine di migliaia di vecchi post, discussioni, testi, grafici, foto, disegni e video… facendo convergere su una sola piattaforma quanto prima era sparso in mille rivoli. Si sono poi ottimizzati i “profili finestra” sul progetto nei social-network Facebook, Google+, Twitter e Instagram e –contemporaneamente- ho riordinato decine di scatoloni e migliaia di libri e riviste accumulati nella nostra abitazione [email protected]ikos negli ultimi 25 anni.E’ stato un lavoro pazzesco… che ha richiesto un contributo, soprattutto in termini di tempo e di notti insonni -enorme- ma, ora che siamo prossimi alla conclusione, non possiamo che essere estremamente soddisfatti del risultato raggiunto:
Vedere che in poco meno di due anni (considerato il periodo di test e i –fortunatamente pochi- momenti di down dei server) oltre 30.000 IP da 93 Stati del mondo hanno visitato il sito circa 1 milione e mezzo di volte, dimostra inconfutabilmente che la “piantina nata dalla margotta di NWN-D&D” è ora autosufficiente ed è pronta ad affrontare la sua avventura nelle dinamiche dell’universo!

30.000 IP non significa certamente un pari numero di utenti, perché ormai la maggior parte di noi si connette al web dal pc di casa, da quello dell’ufficio, dal cellulare, etc. ma è verosimile ipotizzare che un numero compreso tra le 10 e le 20mila persone fisiche abbia, nell’ultimo biennio, conosciuto Bron ElGram, Arihanna, la GEE e MondOltre… e a controprova di ciò possiamo anche evidenziare un +54 contatti nel profilo Facebook, +58 in quello Google+, +62 in quello Twitter, +78 in quello Instagram e +120 contatti in Rubrica: ovvero il numero delle persone che si sono fatte avanti presentandosi personalmente e comunicandoci interesse e partecipazione al nostro folle progetto esistenziale!

Nonostante quindi i rallentamenti dovuti ai vari imprevisti che la vita pone sul cammino di ognuno di noi… il progetto prosegue, il sito continua a svilupparsi e la stesura del primo libro dei racconti di Bron ElGram procede: ho finito mappa dei luoghi e macro-sceneggiatura! NUMQUAM QUIESCERE!

Ingranaggi e Ruote dentate:

Stato Avanzamento Lavori
Due parole per farvi partecipi di come procedono i lavori e gli eventi vari inerenti al progetto.
1) Gli studi sulla comunicazione tra api proseguono. Il gruppo GPS-CAPT conta ormai un 25 soggetti e, per quanto mi riguarda, sono riuscito a leggere un paio di libri sulla materia. Gli appunti presi su questi studi li trovate pubblicati quotidianamente a questo link: APIOLOGIA BRONNICA
2) Prosegue la descrizione del perchè/percome dei nuovi pulsanti nella colonna sul lato destro del blog/forum: ogni giorno un pulsante… leggete qui:
3) L’11 marzo scorso abbiamo festeggiato i 2 anni con il nostro amato “VelcroDog” MARGOT!
4) Ho scritto la bozza di un breve testo sul come, secondo me, si dovrebbero affrontare (o almeno cercare di affrontare…) le criticità e i problemi della vita. Partendo da una famosa frase di Aristotele l’ho intitolato “Se c’e’ soluzione perché ti preoccupi? Se non c’è soluzione perché ti preoccupi?”. Chi vuole leggerlo lo trova qui:
5) A mali estremi, estremi rimedi: PULIZIE DI PRIMAVERA! Mentre Nadrier ha sostituito fisicamente i dischi del server cambiandoli con dei nuovi ancor più performanti, io ho riordinato il sistema di backup sulla nuvola di Google eliminando qualcosa come 12 Giga-byte di immagini. Questo ha comportato dei cambiamenti sul sito… se interessati, leggete qui:
6) Finalmente poi una bella notizia lavorativa: dopo 2 anni separati su sedi diverse, Bron & Arihanna tornano a lavorare nello stesso palazzo della stessa città! Per quanto non si sa, ma sicuramente ci godremo il periodo finché dura! E’ bello andare al lavoro insieme e poter fare pausa pranzo seduti allo stesso tavolino di un localino o fare due passi lungo la Dora! Non ha valore… almeno per noi2!

7) Infine, come sempre, ecco le Statistiche mensili.
Siamo a 1 milione e 421mila visite in 2 anni online da 93 Stati nel Mondo (comprese tutte le regioni italiane e 39 Stati USA) per un totale di 30.175 IP
I messaggi pubblicati ad oggi sono quasi 7.800 e gli argomenti oltre 4.600.

Grazie di tutto,
NUMQUAM QUIESCERE
A presto, Bron


BROOM GEAR, L’Informatore degli Esploratori Erranti – GEE NEWS n.4/2015

La Voce del Guardiano

Cari Esploratori Erranti e Amici Simpatizzanti,
questo mese non c’è altro da dire… se non che, dopo anni a testa china sull’operazione “Riordino”, abbiamo finalmente Finito!
Che poi “Finito”, come dice spesso una mia nuova collega, “è morto con Sicuro, Certo, Subito e tutti i loro fratelli!”   Ma, in linea di massima, il grosso è fatto: dovremmo essere riusciti a stabilizzare logistica e qualità del lavoro, surrogato il mutuo della casa, riorganizzato tutti gli arredi e i contenuti dell’abitazione e riordinato/ottimizzato le nostre innumerevoli collezioni e passioni, migliorato notevolmente la dieta, metabolizzata un po’ la scomparsa dell’ultimo pezzo di famiglia natia e concluso i vari corsi di formazione istituzionale (anche se a dire il vero vorrei ancora dare Fonia al corso di volo avanzato e prendere il Patentino nautico, ma sono surplus extra!  )… quindi non ci sono più scuse: tutto il tempo che riesco a recuperare sarà dedicato alla ricerca dell’ “Eremo”, alla stesura del primo “AlboLibro” de “La Cattedrale del Silenzio” e alla creazione del sito per descrivere nei dettagli “MondOltre”. Spero per Lucca Comics o per il prossimo Torino Comics di potervi presentare già qualcosa di concreto! Sfighe a parte, sono ottimista.Il mese, come dicevo, è volato riordinando scatoloni di riviste, teche dedicate alle collezioni, inseguendo periti della banca, leggendo libri alla ricerca di nozioni sulla comunicazione tra api, conoscendo nuovi colleghi e nuovi applicativi informatici nella nuova sede aziendale e iniziando a giocare Dragon Age: Inquisition su PS3, degno successore di Origins, Never Winter Nights e Baldur’s Gate. Ho creato una versione di Bron ElGram, mago umano di madre elfa dalish che specializzerò Cavaliere Mistico (D&D 3.5)… finita tra qualche mese la storia in single player farò un salto sul multyplayer e se troverò ancora qualche vecchio amico di Kaladish magari potremmo riprovare a fondare la GEE anche in questo mondo virtuale!

Ingranaggi e Ruote dentate:

Stato Avanzamento Lavori
Infine, come sempre, ecco le Statistiche mensili.
Siamo a 1 milione e 497 mila visite in 2 anni e 1 mese online da 96 Stati nel Mondo (comprese tutte le regioni italiane e 43 Stati USA) per un totale di 32.400 IP
I messaggi pubblicati ad oggi sono quasi 8.100 e gli argomenti 4.800.
Questa volta, dato che ho scritto poco nulla nel bollettino, ho inserito qualche immagine in più così per farvi vedere meglio da dove si sono collegati i nuovi amici della GEE in questi due anni:

Grazie di tutto,
NUMQUAM QUIESCERE
A presto, Bron


BROOM GEAR, L’Informatore degli Esploratori Erranti – GEE NEWS n.5/2015

La Voce del Guardiano

Cari Esploratori Erranti,
lungi da me l’esser attento o sensibile agli influssi della superstizione nelle sue varie forme… ma talvolta, ricordando le parole del grande Peppino de Filippo in “Non è vero… ma ci credo”, penso che tutti tutti i torti, non li avesse!
Poiché probabilmente forse un po’ me la tiro (la sfiga!) se ogni volta che riesco finalmente a buttarmi sulla poltrona, dopo un periodo in apnea per superare il problema del momento, pensando di potermi finalmente dedicare alle mie passioni e a progetti creativi… arrivano puntualmente “varie ed eventuali” che mi riportano nel caos, erodendo tempo al mio “MonteOreVita”!Oppure la sfortuna non c’entra nulla, ma dovremmo focalizzare la nostra attenzione sui danni della superficialità e della mancanza di professionalità che caratterizza la contemporaneità…
Giusto qualche settimana fa parlavo con un cordiale apicoltore, commercialista in pensione, che mi ricordava che oggi sono primari, notai, principi del foro, ingegneri e professori tanti figli di quel ’68, che avrà sì portato una ventata di aria fresca nella provinciale Italietta democristiana del dopoguerra, ma anche con tutti quei 18 politici, cannoni alla maria, denuncia poco costruttiva e crassa insolenza, ha anche distrutto le fondamenta di un sistema scolastico basato sullo studio dei classici, su una certa forma mentis acquisita e applicata, sul tirocinio professionale, sulla gerarchia che -sì spesso è viziata dal clientelismo- ma comunque era edificata su esperienza, passione e merito.Questi ultimi anni di crisi hanno poi messo la ciliegina sulla torta distruggendo le imprese familiari in favore delle società per azioni, dove i manager guardano spesso più al premio di fine periodo piuttosto che al futuro dell’azienda, e con i prepensionamenti per delocalizzazione/svecchiamento/contenimento dei costi che hanno impedito ai “nontroppovecchi” di trasferire il knowhow maturato ai “troppogiovani” consumati da anni di stage, contratti interinali e collaborazioni temporanee e a progetto.
E così ogni pratica fuori dall’ordinaria amministrazione, dal semplice prestampato, diventa fonte di ansia e di palleggiamenti tra uffici, rea del dimostrare al mondo che, in realtà, oltre all’ostentare titoli su pezzi di carta e un bel décolleté/ begli addominali, ormai quasi nessuno possiede una professionalità consolidata, utile e creativa.Con un po’ di sano cinismo, ricordando i racconti dei partigiani su quando gli squadristi rimpinguavano le emeroteche delle biblioteche pubbliche con le prime riviste erotiche così da confondere ulteriormente i pensieri già ben confusi degli adolescenti reclutando così facilmente tante forti baionette da inviare al fronte, viene quasi da pensare che chi detiene in realtà il potere abbia allungato le catene dei servi per ricostruire quanto distrutto con due conflitti mondiali e lanciare l’umanità verso internet, nuove fonti energetiche e la conquista dello spazio. Ma ora che il solco è tracciato, la catena si raccorcia ogni giorno di più. Con gran pena di chi ha assaggiato qualche boccone di pane bianco e deve tornare a quello nero, pur raccontando a se stesso e al mondo che lo fa per dieta salutista…  Questa lunga digressione per concludere che il mese è volato tra mille corse e attese e spese per concludere tutta una serie di pratiche burocratiche iniziate in inverno e ostacolate da mille cavilli, errori, forse anche qualche dispetto figlio d’invidia e povertà, ma -in linea generale- soprattutto a causa di quella mancanza di professionalità ed esperienza cui accennavo sopra.
Sono stato comunque rallentato ma non arrestato: ho finito la copertina del primo volume de “I Racconti di Bron ElGram”, mi sono arrivate le maglie di Assassin’s Creed Unity da Montreal-Canada, ho visto rinnovato l’interesse e l’impegno del “Gruppo Permanente di Studio sulla comunicazione tra api”, ho letto un paio di libri sul buddhismo applicato alla psicologia occidentale, ho rinnovato la voliera per i nostri diamanti mandarini, abbiamo sopportato due grandinate e -cosa forse più importante di tutte- si è attrezzato un 30 mq della mansarda a palestra, come regalo reciproco per i 10 anni di matrimonio che festeggeremo i primi di giugno.
In realtà avevo pensato a due/tre settimane a Parigi, dato che non saliamo da un po’… ma poi tra [email protected] e i vegetali da accudire e ancora nessuna persona di fiducia cui affidare il tutto, avremmo solo gettato i soldi e saremmo stati tutto il tempo in pensiero! Così, calcolato che paghi l’abbonamento in palestra e poi 2 volte su 3 salti la sessione di allenamento per stanchezza o problemi vari, abbiamo pensato che avendola in casa, magari si riuscirà a fare più sport!
Sto infine proseguendo anche con Dragon Age Inquisition, sono al 14° livello… epico gioco che consiglio a tutti per trama, grafica e giocabilità!
NOTE PER APPROFONDIRE:
– Medicina Quantistica
– DNA e IperComunicazione
– Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita

Ingranaggi e Ruote dentate:

Stato Avanzamento Lavori
Siamo alle Statistiche mensili.
A spanne possiamo dire che lo standard del blog/forum, da un anno e mezzo a questa parte è di 2.000/2.500 visite al giorno per leggere 10/15 nuovi messaggi pubblicati quotidianamente e che, sempre ogni giorno, 60/70 nuovi IP si collegano al sito.
Nello specifico siamo a 1milione 554mila visite in 2 anni e 2 mesi online da 99 Stati nel Mondo (comprese tutte le regioni italiane e 44 Stati USA) per un totale di 34.300 IP
I messaggi pubblicati ad oggi sono quasi 8.400 e gli argomenti circa 5.000.
In questo numero del bollettino, invece del solito planisfero con visualizzate le connessioni, vi pubblico un paio di grafici statistici utili per comprendere la localizzazione dell’utenza.
Vi ricordo che tutti questi dati sono statisticati da un software freeware e che potete leggerli nel dettaglio cliccando sul mappamondo che gira in basso a destra sulla home del forum o a questo link:

Grazie di tutto,
NUMQUAM QUIESCERE
A presto, Bron


BROOM GEAR, L’Informatore degli Esploratori Erranti – GEE NEWS n.6/2015

La Voce del Guardiano

Cari Esploratori Erranti,
qualche giorno di ferie, qualcuno al lavoro e il mese di giugno ci sta già traghettando sino alla boa di metà 2015… incredibile come scorre il tempo!
Comunque, in generale, va tutto bene: nonostante un meteo oggettivamente folle, compresa una “bomba d’acqua” (neologismo sensazionalistico -forse derivato dal termine inglese “cloudburst”- per indicare il nostro “violento nubifragio” ) che -dopo la grandinata di maggio- ha colpito lunedì scorso la nostra cittadina allagandone strade, garage e cantine… lo sviluppo del progetto “MondOltre” così come la mia campagna in DragonAge Inquisition (dove sono arrivato al 20° livello e ho conseguito la specializzazione di “Mystical Knight”) proseguono -lenti- ma senza interruzioni! I primi giorni di giugno abbiamo anche festeggiato i primi 10 anni di matrimonio e 19 di fidanzamento… e poi si è fatta visita a una bellissima mostra (organizzata anche dagli amici della “Fumetteria GurGuru”) sulle opere del grande Leiji Matsumoto (il padre di Capitan Harlock, Queen Hemeraldas, Galaxy Express 999, etc. per chi -anatema- non ricordasse chi fosse!) consigliatissima a tutti per le prossime repliche, che non mancherò di pubblicizzare per tempo!

Segnalo infine quattro articoli (spero per molti) utili e interessanti:
1) Per i titolari di pagine web/blog/forum/etc…
Uso dei cookie – Chiarimenti del Garante privacy 5 giugno 2015
2) Per tutti gli amanti del giardinaggio e dell’orticoltura un suggerimento dall’oriente per un approccio molto diverso da quello di noi occidentali…
I QUATTRO PILASTRI DELL’AGRICOLTURA NATURALE DI MASANOBU FUKUOKA
3) Un testo sul lato oscuro del Web e della nostra società, che condivido in tutto e per tutto. Complimenti a Guido Mattioni, che ne è l’autore. Non lo conoscevo, ma mi riprometto di approfondirne il pensiero. Ho visto Orco 2.0, il mostro che s’aggira tra Facebook e Twitter di Guido Mattioni
4) E infine riporto INTEGRALMENTE una mia riflessione del 13 giugno scorso per tracciare le linee guida di “una nuova filosofia esistenziale per Bron ElGram”:Così, tra una giornata abbrustoliti da un sole a palla e 39° e una slavati da piogge torrenziali e 16°, se ne stanno andando questi primi dieci giorni di relax del 2015, anticipo delle ferie -vere e proprie- che faremo nei mesi a venire.Provo una sensazione stranissima: di fatto sono le prime “Ferie con la mente libera” da quando mio padre mi portò a conoscere la sua Trebisacce, sullo Ionio calabrese di fronte a Taranto, nell’estate iniziata dopo il mio esame di Quinta Elementare. Era 1984… che bei ricordi: ai miei girava bene, io avevo superato eccellentemente la mia prova, nel cuore la pace con l’universo e solo tanta voglia di scoprire nuovi luoghi, colori, sapori e mettersi alla prova per conoscere i propri limiti…
Sono trascorsi 31 anni da quella vacanza… tra amori e amicizie, ostacoli da superare, viaggi per scoprire il mondo, mille lavori, mille studi, esami infiniti e -soprattutto- “case” cui pagare canone o mutuo e poi ristrutturare, manutenere, rivendere, traslocare e ricominciare.
Gioco che ho rifatto tante, troppe, volte (16 per la precisione): il prezzo da pagare, in termini di sudore e sacrifici è stato altissimo, ma oggi posso dire che ne è valsa la pena e che se tornassi indietro rifarei tutto quasi allo stesso modo. Forse sarei più morbido con me stesso e con alcuni altri, ma certe cose le capisci solo dopo…Se però, di massima, pare andare tutto abbastanza bene, devo anche prendere atto che è tempo di rivoluzionare nuovamente la mia “Filosofia esistenziale”, poiché quella utilizzata negli ultimi vent’anni non risponde più efficacemente alle esigenze della situazione attuale.Così, infatti, come a 21 anni ho scelto di lasciare la mia Valle e la mia famiglia natia conscio che quel sistema era troppo statico e autoportante e (a ragione o a torto, non spetta me giudicare) non aveva più niente da offrirmi o da farsi offrire non volendo cambiare migliorandosi, modificandosi o rinnovandosi… così a 42 devo prendere atto che il mio metodo “molto occidentale” di pormi alla vita mi ha permesso di affrancarmi dai problemi economici ma non dalla sofferenza fisica e -soprattutto- da quella psichica, vera croce della nostra cultura.Detto con altre parole, dovendo giocare una quotidiana partita a “Chess Master” o ad “Age of Empires”, con un numero limitato di pezzi, di risorse e di attività possibili, ho imparato a sviluppare strategie foriere di un discreto guadagno e di un ruolo qualificante, non troppo esposto, che permette il mantenimento della posizione e una sua leggera, ma costante, rivalutazione nel tempo.
Ma questo approccio, soddisfatti i bisogni primari e anche qualche extra, in un contesto nel quale i fattori in gioco aumentano quotidianamente e con loro il numero delle possibilità e degli imprevisti, diviene non sono antieconomico bensì deleterio, se non autodistruttivo.
Poiché i pensieri, strumento elaborato dall’evoluzione per simulare le possibili soluzioni ai problemi improvvisi, si autoalimentano autoriproducendosi a ritmi inimmaginabili indipendentemente dalla tua volontà, arrivando ad occupare la quasi totalità delle tue risorse energetiche, distaccandoti dalla realtà e provocandoti dolori su dolori, prima mentali e poi -di conseguenza- fisici.Pertanto, i cadeaux più preziosi che ho portato a casa dal pranzo con gli amici per festeggiare i 10 anni di matrimonio e 19 di fidanzamento o dalla gita sulle alpi francesi, luogo d’origine della mia famiglia materna, sono proprio questi: la presa di coscienza che è necessario e impellente un cambio di “registro esistenziale” e la volontà di trovare la risposta facendo germinare un seme donato al mio sapere da alcuni amici e da diversi libri letti tanti anni fa.Già! Perché, almeno per me, non è una di quelle cose che ti svegli la mattina folgorato dall’Illuminazione e cambi il tuo essere.
Vi è un percorso che si compie, con passaggi consci e altri inconsci dalla durata e dall’intensità estremamente variabile ma tutti essenziali e teleologici.
Per quanto mi riguarda, mentre studiavo diritto penale e criminologia mi sono sempre domandato: bene queste risposte (o tentativi di risposta) ai fatti di “cronaca nera”, ma quali risposte ai drammi della “cronaca grigia quotidiana” di miliardi di persone al mondo?
Un suggerimento mi è derivato già negli ultimi anni di Liceo dal “celtismo”, di cui è inconsciamente ancora intrisa la cultura tradizionale delle mie montagne, nel quale hanno trovato un punto di collegamento anche molti studiosi di altre culture sviluppatesi su principi diversi dai nostri “consumismo”, “apparenza” e “tecnocrazia”.
Poi nei primi anni di Università mi fornirono altro materiale di riflessione il mio amico Aldo, che lasciò la Valle per studiare prima Biochinergia e Medicina Cinese alla Sorbonne di Paris e poi Karate e Kung Fu in un monastero cinese, e Filippo, che mi indirizzò da una parte agli studi di Carlos Castaneda e dall’altra il “Tao Te King” e l’ “I King”.
Studi che, a un certo punto, misi da parte per non allontanarmi troppo dal seminato accademico, fermo restando che i voti, i titoli e i diplomi validi in questa società per attestare le competenze e dargli un risvolto economico professionale, sono dispensati da professori universitari et similia.

Superata però la “trappola della volpe e l’uva”, che ci porta troppo spesso a sminuire i risultati non conseguiti per non ferire il nostro ego, e conclusa la carriera istituzionale, posso nuovamente riaprire serenamente quei testi e dedicarmi anche all’approfondimento di altri testi (anche accademici, vedi Freud, Jung, Fromm, etc.) che hanno cercato di traghettare e far incontrare il “Sapere Orientale” con la “Cultura Occidentale” per dare risposte efficaci e costruttive alle nevrosi che consumano la nostra realtà, così da relegare ai soli casi estremi l’intervento dei detentori della “Giustizia pubblica” (Forze dell’Ordine, Psichiatri, Magistrati, Avvocati, etc.) o della “Vendetta privata”.

A metà statistica della mia vita (poiché mi duole dirlo ai 50enni ma non conosco centenari che “vivano” e non “vegetino”!) credo sia tempo di far germogliare gemme che ho raccolto da tempo ma che –verosimilmente- non era ancora tempo germogliassero, ambendo un livello di comprensione esistenziale tale da vivere in serenità gli anni che rimangono, convertendo i pensieri negativi/distruttivi in creatività e lasciando amore ed esperienza ai terzi che vorranno farne tesoro e, a chi si alimenta di pensieri negativi, comportamenti scorretti e autocommiserazione, un destino privo della mia energia, da avvoltoio su altre carogne e di solitudine obbligata e non volontaria (gran pena per un’animale sociale come l’uomo!) in povertà economica/affettiva e, di conseguenza, malattia mentale e fisica.

Un primo passo in questo cammino è stato non interrompere mai definitivamente l’attività fisica (“mens sana in corpore sano”) e, anzi, ora con la presenza di Margot (che volenti o nolenti due passeggiate al giorno ti obbliga a farle) e la destinazione di una parte della mansarda a palestra con l’acquisto di attrezzatura semiprofessionale, spero di riuscire ad impormi un’ora di esercizio (almeno a giorni alterni nei periodi lavorativi più intensi): attività semplice e fondamentale per mantenersi efficienti.

Un secondo passo è iniziato due anni fa modificando progressivamente la nostra dieta verso il vegetarianismo con motivazioni salutistiche e morali. In realtà più che vegetariani si è “riduciani” come ho letto nell’Huffington Post, poiché eliminare gli alimenti animali dalla dieta occidentale è pressoché impossibile, ma almeno si fa attenzione e, nel caso, si riduce al minimo l’assunzione dell’alimento!

Il terzo passo sarà approfondire il Buddhismo.
Non so ancora bene se quello di tradizione originale indiana, se quello tibetano, cinese (chan) o giapponese (zen) ma sicuramente nei prossimi mesi/anni andrò in questa direzione. Per ora, grazie al nuovo collega Paolo, che me li ha fatti riscoprire, sto leggendo e rileggendo i libri di Giulio Cesare Giacobbe.

A proposito… questa volta voglio giocare d’anticipo:
Quando ho detto due anni fa “divento vegetariano per questioni etiche e salutistiche” (non VEGANO, non CRUDISTA, semplicemente V E G E T A R I A N O!!!), sono stato investito da una valanga di domande tipo “Ma il latte e le uova le mangi?” o “Ma non ti stufi a vivere di tofu, soia, seitan, tempeh, alghe?” o “E col miele come fai?” o “Ma senza proteine animali come vivi?”, etc…
Domande cui ho cercato di dare risposte esaustive per dirimere i tanti dubbi e confusioni che connotano questa (per molti) novità culturale…

Se ora vi dico che mi avvicinerò al Buddhismo non significa che mi “raderò la testa” e indosserò un “accappatoio arancione”.
Per prima cosa perché rimango convinto che una cultura aliena alla tua d’origine può essere oggetto di studio, di approfondimento, di venerazione, ma non sarà mai la “tua” cultura, semplicemente perché non ti ci sei formato dentro. Quindi io nato sul Monviso posso prendere il patentino nautico ma non sarò mai un bretone di Brest cresciuto domando le onde dell’atlantico o posso fare la Parigi-Dakar una volta, ma non sarò mai un tuareg del Sahara che vaga tra le dune senza perdere la bussola… così loro, trasferitisi a Pontechianale, anche se faranno un corso di patois franco-provenzale e uno di ghironda, non sapranno gestire la neve, le piogge, le castagne, i funghi, le vipere e i cinghiali che abbondano nelle nostre valli come un oriundo.
Ma si può imparare molto gli uni dagli altri con reciproco arricchimento.
Secondo il Buddhismo non si sostituisce al cristianesimo… semplicemente perché quest’ultimo è una religione, il buddhismo è un “metodo psicologico volto alla liberazione dalla sofferenza provocata dagli stati di tensione emotiva”.
Un metodo di affrontare la vita quotidiana depotenziando il carico di pensieri (il più delle volte negativi) che si autoalimenta e autoriproduce nella nostra mente, rendendoci -inutilmente- ancor più gravosa la già difficile quotidianità.

Inoltre, gli stati di tensione emotiva sono movimenti dei campi elettromagnetici, forse troverò in quest’antica filosofia altro materiale per i miei studi sulla comunicazione tra api e sulla telepatia animale!

Lavorare per consolidare la mia qualifica di tecnico nella responsabilità civile professionale, quotidiana attività fisica e alimentazione vegetariana, manutenere la casa e prepararsi alla fondazione dell’Eremo, pubblicare i racconti di Bron ElGram, sviluppare MondOltre, approfondire gli studi sull’elettromagnetismo animale, approcciarsi alla filosofia buddhista… e pensare che qualche mese fa ho temuto di annoiarmi conclusa la fase esistenziale precedente!

Al lavoro,
Numquam Quiescere.
E se qualcuno ha info utili da passarmi su Buddhismo, Chan, Zen… sono tutt’orecchie!

Ingranaggi e Ruote dentate:

Stato Avanzamento Lavori
Siamo alle Statistiche mensili.
Abbiamo raggiunto il milione e 603mila visite in 2 anni e 3 mesi online da 102 Stati nel Mondo (comprese tutte le regioni italiane e 44 Stati USA) per un totale di 35.540 IP
I messaggi pubblicati ad oggi sono 8.650 e gli argomenti 5.060.
Questo mese pubblico due grafici che evidenziano come la frequentazione del sito sia estremamente “periodica”… con pesanti ribassi in coincidenza delle festività natalizie ed estive (indicate con i freccioni rossi e gialli): Io direi “BENE COSI'”… almeno ho la prova che i miei amici ogni tanto spengono i PC e si disconnettono dalla Rete per farsi qualche salutare sciata o nuotata!
Comunque è positivo osservare che da un anno e mezzo lo standard del blog/forum è costantemente di 2.000 visite al giorno per leggere i 10 nuovi messaggi pubblicati quotidianamente e che, pur con degli importanti crolli di visite a dicembre e luglio/agosto, il “minimo” di frequenza non solo è consolidato ma cresce costantemente.
Bene così! Grazie di tutto,
NUMQUAM QUIESCERE
A presto, Bron

BROOM GEAR, L’Informatore degli Esploratori Erranti – GEE NEWS n.7/2015

La Voce del Guardiano

Cari Esploratori Erranti,
siamo finalmente in ferie!
Nessun mega viaggio, dovendo badare al [email protected], ma tanto relax e tante gite di uno/due giorni per rinfrancare corpo e spirito godendosi la casa, altrimenti che senso avrebbe avuto lavorarci 10anni per finirla!  Inutile dirvi che continuano, seppur più lentamente, la stesura del primo libro di Bron ElGram, la ricerca di un sito per la fondazione dell’Eremo (in questi giorni hanno preso ancor più punti la Val Cenischia e il villaggio di Novalesa, ma tempo al tempo!), l’attività fisica e lo studio del Buddismo e delle forme di comunicazione tra api.
A questo proposito, se vi può interessare, a questo link sto pubblicando quotidianamente il riassunto (20 pagine su 230 del testo integrale) de “Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita” di G.C. Giacobbe.
Ho poi finito Dragon Age Inquisition (ottimo titolo, ma solo in single player, che non smetterò mai di invitarvi a giocare!) e ho iniziato l’avventura di Assassin’s Creed Rogue dove, seppur mantenendo dinamiche già viste e riviste, ho ritrovato contemporaneamente i due aspetti che ho più amato dei due titoli precedenti: le battaglie navali sui velieri e l’ambientazione nord-americana/canadese nelle foreste di Connor.
Altro cosa dirvi, prima di lasciarvi dopo questo breve saluto?
Mi sono regalato, dopo anni di compatte digitali, una nuova macchina fotografica che -di fatto- può farmi rientrare nuovamente nel mondo dei fotografi professionisti (o aspiranti tali) abbandonato vent’anni fa mandando in pensione le reflex Hasselblad e Yashica FX3. Che poi non è che una “camera” faccia il fotografo… ma nessuno potrà confutarmi che i settaggi manuali aumentano esponenzialmente le possibilità! Anzi, questa Samsung NX500 (sorella minore della professionale NX1) supera il concetto stesso di reflex introducendo la tecnologia mirrorless (ovvero “senza specchio”). Vedremo… per il momento ne sono entusiasta! E proprio facendo qualche gita con Ary e Margot su pei monti… una delle scorse notte afose (qui a Torino la colonnina di mercurio si ostina a non voler scendere sotto i 39°) ho giocato un po’ con la tavoletta grafica ragionando di come sono cambiati gli accessori che mi accompagnavano in montagna a 21 anni da quelli che lo fanno oggi a 42 e guardate cosa ne è uscito! Praticamente non sono cambiati il coltellino svizzero Victorinox, le maglie in pile e i mitici K-Way per ripararsi dai colpi d’aria. Per il resto… è cambiato il mondo (in meglio o in peggio lascio a voi il commento!  )

Ingranaggi e Ruote dentate:

Stato Avanzamento Lavori

Siamo alle Statistiche mensili.
Abbiamo raggiunto 1 milione 675mila visite in 2 anni e 4 mesi online da 102 Stati nel Mondo (comprese tutte le regioni italiane e 44 Stati USA) per un totale di 35.770 IP
I messaggi pubblicati ad oggi sono 8.900 e gli argomenti 5.200.
Le visite aumentano a oltre 70.000 al mese! Meglio di così!
A dirla tutta… va tutto bene salvo un piccolo disservizio: nell’ultimo mese il programma freeware “REVOLVER MAPS”, che abbiamo integrato nel sito per dotarci di un counter oggettivo e indipendente delle visite, ha fatto un po’ le bizze… nel senso che segna correttamente le visite, ma non le associa correttamente agli Stati dai quali si connettono gli utenti, riducendole tutte a un generico “ITALIA”.
Ho scritto all’ufficio tecnico ma non ho avuto risposta… la scorsa settimana per due giorni ha funzionato correttamente ma ora di nuovo segna solo Italia.
Ora ho chiesto a Nadrier di verificare che lo script inserito sia l’ultima versione e che le porte di connessione del server non siano state modificate… ma mi chiedo se ciò dipende da lavori in corso dello Staff di programmatori sulla App oppure dal fatto che lo uso da due anni e non ho mai fatto donazioni… ora rimedierò, nella speranza di vedere miglioramenti!

Grazie di tutto e buone vacanze a tutti,
NUMQUAM QUIESCERE
A presto, Bron


BROOM GEAR, L’Informatore degli Esploratori Erranti – GEE NEWS n.8/2015

La Voce del Guardiano

Cari Esploratori Erranti,
“Vacanze”… tanto le brami carico di aspettative per lunghi mesi… tanto scivolano via così veloci che nemmeno te ne accorgi!
Qualche lavoro in casa, qualche gita nelle mie valli intorno al Monviso “al di qua” e “al di là” del confine con la Francia, un bel giro ad Aosta e al Forte di Bard dove raccomando a tutti (se non lo avete già fatto quand’era allestita a Milano) la mostra “Orizzonte Bonatti, le emozioni di uno spirito esploratore” e una decina di giorni alla scoperta dei fantastici territori di Langa e Roero… ed è tutto finito!
Poi, lungi da me qualsiasi lamentela: le abbiamo potute fare in salute e tranquillità e già solo questo rappresenta una ricchezza incommensurabile!
E’ normale, però, che tornati alla sveglia alle 6:00 e alle giornate chiusi in ufficio, chini su scartoffie o davanti al PC, la lacrimuccia scenda! E’ stato comunque un periodo, seppur di relax, molto proficuo nel quale lo sviluppo dei progetti così diversi che porto avanti contemporaneamente inizia a dare i suoi frutti.
Innanzitutto ho terminato la rilettura dei testi di Giulio Cesare Giacobbe sull’introduzione e la pratica “occidentalizzata” del Buddhismo, testi che mi stanno dando veramente tanto, in termini di autocoscienza e raggiungimento di una certa serenità interiore.
Senza stare a sindacare sul giusto e sullo sbagliato, perché non esistono mai completamente il giusto o lo sbagliato, è incredibile osservare – tra l’alto -come cambia il punto di vista nell’affrontare le problematiche dell’esistenza leggendo un romanzo occidentale o un racconto di cultura orientale. In estremissima sintesi:
– Qui in Occidente, quando un flagello colpisce una comunità, si riuniscono “su una torre” i migliori uomini che si sono evidenziati in quel periodo nelle scienze (liberali, tecniche e sanitarie), nelle materie dello spirito e in quelle sportive/militari. Questi uomini propongono soluzioni cercando nel proprio bagaglio personale di esperienze e le avvalorano citando i testi storici istituzionali. Si confrontano, si gerarchizzano e quindi collaborano (secondo un principio di maggioranza molto relativo e in parte filtrato dal tornaconto materiale personale/familiare/lobbystico), per concretare azioni volte al superamento della criticità.
– In Oriente invece (o almeno da quanto ho desunto dai testi letti), uomini qualunque (non necessariamente i migliori, eletti socialmente tramite strain o gare dirette/indirette) o donne… immersi nella normale quotidianità, seguono silenziosamente un personale sentiero di perfezionamento interiore tramite meditazione (ma sarebbe più corretto parlare di “contemplazione”) e/o attività fisica, sempre valorizzando la propria parte passiva/femminile. Questo percorso, a un certo punto, concretizza l’illuminazione (ma sarebbe più corretto parlare di “consapevolezza”), che permette di “pescare” nell’inconscio collettivo la soluzione al problema per mezzo di intuizioni.Da questa riflessione, qui sintetizzata estremamente per non tediarvi, sono derivate un turbinio di interazioni su altre questioni che da un po’ erano in stallo nella mia mente:
– L’inconscio collettivo che ho conosciuto studiando Jung diviene il punto di contatto tra tutte le culture umane. La dicotomia tra i due modi di interpretare la gerarchia sociale, le loro interazioni e l’utilizzo dell’inconscio collettivo per indirizzare le comunità, per interessi collettivi o personali, rappresenteranno il motivo collante di fondo de “I Racconti di Bron ElGram”;
– L’inconscio collettivo umano sarà paragonato e confrontato con quegli spazi di “etere” occupato da segnali chimici ed elettromagnetici di insetti sociali quali api, formiche e termiti per comunicare e coordinarsi nei propri macro-organismi all’interno degli approfondimenti del GPS.Passando poi al periodo in Langa e Roero… che dirvi d’altro se non che ne siamo entusiasti? Incredibile osservare come le coincidenze del destino ci hanno fatto conoscere bene negli anni tutta l’area del Piemonte circostante lasciandoci il buco della ciambella per i 40anni!
In queste terre abbiamo infatti ritrovato l’ambiente e la cultura nelle quali siamo cresciuti e stati formati ma che, nelle terre torinesi di Val Luserna, Pellice, Chisone e Susa, non esistono più.
Qui abbiamo invece ritrovato il gradevolissimo Piemonte Savoiardo dei nostri nonni (e parlo di terra accudita con amore nonostante il duro lavoro necessario, diffuso ordine, razionalità dei servizi e pulizia, cordialità e disponibilità degli ospitanti, prodotti tipici contadini alla base della mia formazione… come funghi, vino, birra, miele, lumache, nocciole, orti, formaggi…) ottimamente integrato con le migliori tecnologie moderne (informatiche e non) e strutture ricettive sempre all’altezza di ogni tipologia di clientela educata, partecipe e rispettosa dei valori del territorio. Praticamente ci siamo ritrovati a casa… quella “casa” che nella mia Valle non esiste più… ed è stata un’emozione intensa e fortissima che certo influenzerà molte delle mie scelte future!
Tanto per iniziare abbiamo inserito la zona collinare intorno a Bra-Pocapaglia nelle aree preferite dove potrebbe sorgere l’Eremo.Per concludere la newsletter periodica degli Esploratori Erranti qualche news telegrafica sugli sviluppi futuri di altri progetti:
– Approfittando delle giornate di pioggia ho aperto il primo degli ultimi 5 scatoloni che mi porto dietro da 20anni, di trasloco in trasloco, e ho trovato i miei quaderni dalle materne alla fine del Liceo. E’ incredibile osservare come tutti gli elementi caratterizzanti la mia esistenza e i miei elaborati, siano riconducibili a immagini e concetti acquisiti tra i 4 e i 10 anni che ciclicamente si ripropongono arricchiti dall’esperienza nel frattempo maturata. Ho iniziato a scrivere un testo sull’argomento, che in futuro magari condividerò. Per ora osservate solo i disegni presenti sulla prima pagina dell’album delle materne, del quaderno a righe di prima elementare e il mio primo “fumetto”. Da evidenziare che in famiglia non abbiamo apicoltori.
– Mi sono messo all’opera per costruire una mega voliera (m 3x3x2) dove lasciare liberi i diamanti mandarini e magari vedere di allevare anche qualche altra specie rustica e resistente al freddo (es. passero del giappone)… presto aggiornamenti!
– Infine mi sono ripresi due trip che avevo messo un po’ da parte: voglio provare il volo in mongolfiera e sugli Autogiri/Girocotteri… quando torna dalle ferie mi confronto con il mio insegnante di volo e poi vedo di organizzare qualcosa…

Ingranaggi e Ruote dentate:

Stato Avanzamento Lavori
Siamo alle Statistiche mensili.
Abbiamo raggiunto 1 milione 770mila visite in 2 anni e 5 mesi online da 103 Stati nel Mondo (comprese tutte le regioni italiane e 44 Stati USA) per un totale di 36.100 IP
I messaggi pubblicati ad oggi sono 9.200 e gli argomenti 5.400.
Due buone notizie:
– Il counter di “RevolverMaps.com” pare sia stato riparato ed ora funfa alla grande!
– Questo mese, tradizionalmente di calma piatta per quanto riguarda il traffico online, abbiamo avuto circa 100.000 visite… confrontate con le 15mila dello scorso anno o le 9mila di quello ancora precedente, non credo ci sia bisogno di altri commenti se non un sentito “GRAZIEEE!”   Grazie a tutti,
NUMQUAM QUIESCERE
A presto, Bron

BROOM GEAR, L’Informatore degli Esploratori Erranti – GEE NEWS n.9/2015

La Voce del Guardiano

Cari Esploratori Erranti,
ci siamo presi una decina di giorni di ferie dal lavoro per staccare ancora un po’ prima dell’arrivo del freddo: questo numero del bollettino sarà quindi telegrafico!
In linea generale comunque va tutto bene… con oggi abbiamo finito i lavori di minuto mantenimento e preparazione all’inverno di casa e giardino, sabato scorso è iniziato il nuovo corso di apicoltura 2015-16 organizzato dalla CAPT con UniTO, Parco La Mandria e Regione Piemonte, ho finito la bozza del primo libro de “I Racconti di Bron ElGram” (titolo in codice  … nei prossimi giorni inizierò la fase di editing definitivo!) e -notiziona- abbiamo provato la mongolfiera! (Anche se, devo ammetterlo, per quanto romantica non mi ha entusiasmato più di tanto… è lentissima!).
Ma andiamo per punti:
1) Arihanna ha trovato nel web una pagina veramente interessante: un estratto di 120 consigli (raccolti nel blog dell’Huffington Post versione francese) che suggeriscono altrettanti metodi per migliorare la propria quotidianità e raggiungere quel benessere psicofisico che tutti desideriamo.
Certo che quasi nessuno leggerà integralmente il lungo testo e che comunque una tale mole di informazioni assunta tutta insieme lascerebbe poco nulla all’attenzione del lettore, ho deciso di condividerne quotidianamente i singoli brevi paragrafi per i prossimi 4 mesi.
2) Ho dedicato gli ultimi 4 weekend alla realizzazione di una Mega-Voliera per i nostri uccellini esotici “Diamanti Mandarini”… una stanza di m 3×2 h 3 (quindi quasi 20 metri cubi!) nella quale potranno svolazzare e riprodursi contenti tutto l’anno. Per chi vuole vedere i vari passaggi della costruzione, qui foto e descrizione:
3) Sono stato molto coinvolto da diversi articoli pubblicati su Wired e Le Scienze in merito alla reputazione degli utenti online… per chi volesse approfondire lascio tre link.
– Costruisci la tua reputazione online
– Bron ElGram’s FaceBook profile analized by Apply Magic Sauce
– 3 strumenti gratuiti per monitorare la reputazione online del tuo brand
4) Mi sono fatto un account su Trip Advisor per fare una cortesia a un simpatico ristoratore e, recensione dopo recensione, il “gioco” inizia a darmi delle belle soddisfazioni… Se vi interessa…
5) Vi suggerisco poi di leggere questo testo “Il diritto e il dovere di resilienza”, nel quale l’Autrice, attraverso riferimenti normativi, ci introduce all’importanza di educare i nostri figli alla capacità di ricominciare a saltare dopo le inevitabili cadute della vita
6) Vi suggerisco anche di leggere il testo “Perché abbiamo bisogno di un dio moralizzatore?”
7) Ho “battezzato” la mia “matita perfetta”… cosa che può comprendere appieno solo chi è patito di cancelleria: B.O.W. “Builder Of Worlds” la Matita Perfetta di Bron ElGram
8) Ho ricominciato, a vent’anni dal mio incidente in moto, a fare stretching. Se qualcuno è interessato a questa utile disciplina in questo post ho segnato qualche appunto… “LO STRETCHING a cura di Andrea Canteri”
9) E per chiudere vi invito a guardare questo bel filmato… lo trovo bellerrimo! “The Alchemist’s Letter” – by Pixel Veil Productions

Ingranaggi e Ruote dentate:

Stato Avanzamento Lavori
Siamo alle Statistiche mensili.
Abbiamo raggiunto 1 milione 812mila visite in 2 anni e mezzo online da 103 Stati nel Mondo (comprese tutte le regioni italiane e 44 Stati USA) per un totale di 36.410 IP
I messaggi pubblicati ad oggi sono 9.600 e gli argomenti 5.670.
Nel mese abbiamo avuto circa 50.000 visite… poche rispetto alle 90.000 del mese precedente ma sempre un successone rispetto alla calma piatta che colpisce agosto/settembre ogni anno (lo scorso anno 15.000 visite ad agosto e 15.000 a settembre). Quindi tutto ok! Grazie a tutti,
NUMQUAM QUIESCERE
A presto, Bron

BROOM GEAR, L’Informatore degli Esploratori Erranti – GEE NEWS n.10/2015

La Voce del Guardiano

Cari Esploratori Erranti,
eccoci nuovamente al nostro consueto saluto mensile, così da non attenuare troppo i contatti, nonostante le distanze che ci separano! Spero che ve la passiate tutti bene… e che siate pronti per festeggiare degnamente il prossimo Samhain: Capodanno, per l’ancestrale tradizione celtica che, volenti o nolenti, rappresenta la cultura originaria dell’angolo di mondo in cui trascorreremo buona parte della nostra esistenza. E speriamo che il nuovo anno porti a tutti salute, benessere e amore, così da poter progredire nel cammino individuale e collettivo, sviluppando in serenità i progetti che desideriamo realizzare.

A questo fine, per quanto ci riguarda, tolte dal fuoco tutte le pentole che angosciavano la nostra quotidianità da decenni, ci siamo applicati nel tentativo di ottimizzare i nostri impegni lavorativi e non (per es. riducendo al minimo la partecipazione nelle diverse associazioni di cui siamo membri o limitando l’orario d’ufficio a quello contrattuale, quando possibile) e cercando di standardizzare una “settimana tipo” che ci permetta di guadagnare tempo da dedicare al nostro progetto.
Se interessa a qualcuno, ho scritto sull’argomento questo pezzo: MyWeek NOW – Il valore delle routine

Diverse notti di lavoro sono poi andate per decidere definitivamente se pubblicare il mio primo Libro di racconti con un editore a pagamento, un editore imprenditore o optare per l’auto-pubblicazione. Fatte le mie riflessioni in merito, ho deciso di sperimentare la via dell’auto-pubblicazione mantenendo i diritti sull’opera, così da dirottarla eventualmente anche su qualche altro editore, se mai si farà avanti!
Tra i vari siti di selfpublishing ho scelto “youcanprint”: è il più affermato in Italia, offre un’ottima distribuzione in tutti i bookshop online e in 1.500 librerie convenzionate, costa (a parer mio) il giusto ed offre versione cartacea e digitale… cosa non scontata, visto che la maggior parte dei piccoli editori ormai è proiettata solo sul formato digitale, relegando nel dimenticatoio la nostra amata carta! >>> Qui un invito rivolto a tutti: se avete esperienze, aneddotti, consigli sull’argomento da trasferirmi ve ne sarò molto grato!
La scelta dell’editore ha poi portato il dover riconfigurare completamente l’elaborato, assecondando le opzioni di stampa che mi sono state proposte. Alla fine abbiamo optato per le seguenti Specifiche DEFINITIVE modello di stampa.

Ma come prosegue lo sviluppo del [email protected] che vede un “Eremo” nel quale sviluppare e condividere le nostre passioni con gli avventurieri della “Gilda Esploratori Erranti”, una serie di romanzi, albi e manuali che descrivono l’ambientazione steampunk-fantasy di “MondOltre” nelle quali si sviluppano le avventure di Bron ElGram, un sito web dedicato con un blog/forum collegato, giochi online e da tavolo dedicati oltrechè lo sviluppo di uno specifico merchandising? Io direi che, come sempre, “si potrebbe fare di più…” ma ciò che è stato fatto è mirabile e rappresenta ottimi presupposti per lo sviluppo futuro!
Ho realizzato questa grafica per fare il punto sulla situazione:
> Come prosegue lo sviluppo del [email protected]?

Infine, nel (poco) tempo che rimane, ho riacceso un paio di volte la PlayStation 3 e mi sono messo (finalmente) a giocare ad Assassin’s Creed Rogue, indossando per la prima volta gli abiti del Templare… e vi devo dire che mi ci trovo proprio bene nel personaggio di Shay Patrick Cormac!
Qui un testo molto interessante: Assassin’s Creed: Rogue

L’Araldo Alato

Ho pensato poi di far “ricomparire” questa rubrica nel bollettino: inizialmente è stata ideata per pubblicizzare gli eventi “reali” che potevano interessare gli Esploratori Erranti, ma da questo numero evidenzierà anche articoli interessanti, filmati ed eventi del mondo “virtuale”. Sempre “esplorazione” è, giusto?
– Innanzitutto ricordo che sabato 31/10 si festeggerà SAMAHIN, il Capodanno degli Esploratori Erranti!
– Arihanna ha creato due sezioni del Blog/Forum dedicate ad Halloween: potrete trovarci simpatici consigli per realizzare addobbi e buone ricette a tema!
– Ricordo che da oltre 50 giorni posto quotidinamente in questa rubrica interessanti consigli per vivere meglio e più consapevolmente la nostra quotidinità:
> Piccoli segreti di felicità
– Proseguono “Le nostre Recensioni pubblicate su Trip Advisor”, ormai sono oltre cento e dal sito mi dicono che siamo tra i primi venti recensori di Torino!
– Ancora Arihanna, stufa di leggere sempre e solo brutte notizie sui giornali online, ha deciso di riempire la sezione del Blog/Forum “3h. Multimedia Audio e Video” di link a filmati particolarmente allegri con il più delle volte protagonisti gli amici animali. Ad oggi i filmati condivisi sono oltre 150, se ve ne siete perso qualcuno, ricordo che li trovate qui:
– Suggerisco infine la lettura di due articoli interessanti:
> Il pazzo pazzo mondo della meccanica quantistica
> Perché cerchiamo di smontare le bufale
Gli eserciti di complottisti e debunker sono sempre più agguerriti. Ciascuno convinto di portare avanti una missione salvifica e indispensabile. Ma le ragioni reali del conflitto sono ben altre

Ingranaggi e Ruote dentate:

Stato Avanzamento Lavori

Eccoci alle Statistiche mensili.
Abbiamo raggiunto 1 milione 870mila visite in 2 anni e sette mesi online da 103 Stati nel Mondo (comprese tutte le regioni italiane e 44 Stati USA) per un totale di 36.700 IP
I messaggi pubblicati ad oggi sono 10.000 e gli argomenti 5.920.
Stiamo risalendo, dopo il fisiologico calo estivo, tornando alla nostra media standard del 2015 di 2.000 visite al giorno ovvero 60.000 al mese. Tenuto conto che lo scorso anno, nello stesso periodo, le visite sono state meno di 24.000, non possiamo che essere stra-soddisfatti!   Grazie a tutti,
NUMQUAM QUIESCERE
A presto, Bron

BROOM GEAR, L’Informatore degli Esploratori Erranti – GEE NEWS n.11/2015

La Voce del Guardiano

Nous sommes sans voix. Paris est, en fait, le cœur et les esprits notre deuxième maison. Si nous n’avions pas eu le zoo à suivre, nous aurais ètè la pour célébrer l’anniversaire de Ary, d’c’ à quelque jour. Probablement dans Les Halles ou autour du Centre Pompidou. Nous ne pouvons prendre conscience de ce qui c’est arrivé cette nuit. On laisse à demain la recherche des coupables, la conspiration et le populisme: aujourd’hui, nous tournons nos pensées vers ceux qui ne sont plus et ceux qui sont restés avec toute sa douleur. Les gens comme nous: comme Bron, comme Arihanna, comme vous qui lisez et seulement une dernière nuit de coïncidence chanceux, vous étiez pas, à ce stade, dans le restaurant de ce concert où trouver une pause de sérénité à vos problèmes de santé, à la maison , le travail, le cœur … Les gens comme nous, qui ne sont plus.

Questo numero del Bollettino della Gilda sarà, per rispetto di tutte le vittime che sono state e che ancora probabilmente saranno, essenziale.
Di fatto in questo mese non ho scritto una pagina e non ho disegnato una sola tavola del mio libro: siamo stati molto presi dal lavoro “istituzionale”, dal preparare la casa all’arrivo del Generale Inverno e -soprattutto- ho dedicato le mie notti (e altre ancora ne dovrò dedicare) alla riconfigurazione della rete informatica domestica con un particolare occhio alla sicurezza e alla privacy dei nostri account nel web.
Dal 1995 ogni 5 anni “rivolto e risistemo” tutta la struttura dei miei marchingegni elettronici per adattarla alle nuove esigenze e ai protocolli più recenti. Ne consegue sempre la redazione di un “manualetto” a memo delle impostazioni utilizzate che questa volta, sperando di fare cosa utile e gradita, ho deciso di condividere progressivamente all’avanzamento dei lavori, logicamente “ripulendolo” dai parametri personali, ma lasciando i concetti di massima che potranno essere utili a chi si è già reso conto di quanto sia importante proteggere la propria identità digitale, ma ha timore di perdersi nei meandri del web.Troverete il testo, che aggiornerò progressivamente sino a Natale, a questo link:
Di massima l’indice degli argomenti sarà il seguente:
0. Introduzione
1. PASSWORD: TIPOLOGIA E PROTEZIONE
2. CONNESSIONE AL WEB: MODEM-ROUTER E ABBONAMENTO ADSL
3. ACCOUNT E E-MAIL
4. BROWSER
5. VIRUS: PROTEZIONE DEL PC con Windows 8.1
6. ACCOUNT VARI A SOCIAL NETWORK E SITI PREFERITI, NOTE
7. SMARTPHONE SAMSUNG ANDROIDConcludo evidenziando due concetti:
a) Se qualcuno vorrà scrivermi per correggere/integrare le mie osservazioni ne sarò felicissimo (non si finisce mai di imparare nella vita reale, figuriamoci in quella virtuale!  )
b) QUESTI SONO I MIEI METODI DI PROTEZIONE, LE MIE RIFLESSIONI, LE MIE ESPERIENZE E QUINDI NON E’ ASSOLUTAMENTE GARANTITO CHE FUNZIONINO. A ME, PER ORA, E’ ANDATO SEMPRE TUTTO BENE E SONO 20 ANNI CHE SMANETTO SERIAMENTE SUI PC… MA CIO’ NON SIGNIFICA CHE SIANO METODI CERTI E GARANTITI QUINDI, SE VOLETE ISPIRARVI O REPLICARE, OGNI EVENTUALE DANNO E’ VOSTRA RESPONSABILITÀ’!

L’Araldo Alato

Rassegna di articoli, immagini e video dal mondo “reale” e da quello “virtuale” pubblicati nel nostro Blog/Forum e meritevoli di particolare attenzione:
– Da oggi con Google Maps navighi anche offline
– Parental Control per impostare un controllo genitori sull’uso del computer in modo anche da filtrare i siti web inappropriati.
– Tutto quello che avreste voluto sapere sui cinghiali e nessuno vi ha mai detto
– LA SACRA DI SAN MICHELE CONQUISTA WIKIPEDIA E VA SUL PODIO DEL CONCORSO FOTOGRAFICO “WIKI LOVES MONUMENTS”
– Tutte le bufale sul satanismo
In occasione di Halloween sfatiamo qualche mito sul satanismo…
– Combinazione migliore di programmi per proteggere il computer (suite gratis fai-da-te)
– I migliori gestori password a confronto
– Facebook ti dirà se il governo ti spia: un avvertimento quando l’attacco è sospetto
– Ricordo che da oltre 85 giorni posto -quotidinamente- in questa rubrica interessanti consigli per vivere meglio e più consapevolmente la nostra quotidinità:
> Piccoli segreti di felicità
– Proseguono “Le nostre Recensioni pubblicate su Trip Advisor”, ormai sono oltre cento e dal sito mi dicono che siamo tra i primi venti recensori di Torino!
– Ancora Arihanna, stufa di leggere sempre e solo brutte notizie sui giornali online, ha deciso di riempire la sezione del Blog/Forum “3h. Multimedia Audio e Video” di link a filmati particolarmente allegri con il più delle volte protagonisti gli amici animali. Ad oggi i filmati condivisi sono oltre 150, se ve ne siete perso qualcuno, ricordo che li trovate qui:

Ingranaggi e Ruote dentate:

Stato Avanzamento Lavori

Eccoci alle Statistiche mensili.

Siamo quasi al secondo milione di visite (per la precisione 1 milione 901mila visite in 2 anni e otto mesi online da 103 Stati nel Mondo (comprese tutte le regioni italiane e 44 Stati USA) per un totale di 37.050 IP
I messaggi pubblicati ad oggi sono 10.400 e gli argomenti 6.200.
Abbiamo ormai consolidato lo standard del 2015 di 2.000 visite al giorno ovvero +/- 50.000 al mese. Inoltre evidenzio che rimane anche costante l’ingresso di nuovi 300-350 IP ogni nuovo mese.Grazie a tutti,
NUMQUAM QUIESCERE
A presto, Bron

BROOM GEAR, L’Informatore degli Esploratori Erranti – GEE NEWS n.12/2015

La Voce del Guardiano

Eccoci così all’ultimo numero del 2015 del periodico che accompagna gli Esploratori Erranti da ormai ben tre anni!
E’ stato un 2015 molto inteso: ricco di emozioni fortissime, di grandi novità, di grandi sacrifici e, nel contempo, di grandi soddisfazioni.
Innanzitutto colgo quindi l’occasione per porgere il nostro più sincero augurio di Buone Feste a tutti coloro che non hanno ricevuto in qualche modo il nostro (diciamolo) ormai storico “Biglietto Natalizio”, giunto alla sua 25° edizione! Per quanto riguarda il resto… sopportato l’ultimo sforzo di riorganizzare tutta la rete informatica domestica e rinnovato il “parco-robot” casalingo, dovremmo essere finalmente giunti al momento che attendo da tanti tanti anni.
E’ vero infatti che al lavoro si ricomincia a sentire parlare di esuberi e trasferimenti di sede e che “varie ed eventuali” sono sempre in agguato dietro ogni angolo… ma il più è veramente fatto, la logistica è ottimizzata, appunti ed idee sono stati riordinati ed è tempo di concentrarsi solo più esclusivamente alla redazione della versione definitiva del mio primo libro di racconti, così da vederlo pubblicato nell’arco del 2016.
Sono anche all’opera per realizzare una presentazione degna del Bardo che vorrei essere e non dello scrittore che non sono… magari con costume bronnico, un cilindro verde (più comodo di quello che mi sono realizzato) sul capo e una ghironda in grembo (tipico strumento delle mie Valli, se non lo conoscete ascoltate qui )… Ma non precorriamo i tempi…
Vi dico solo che mi auspico il 2016 rappresenti l’anno della concretizzazione e della manifestazione al mondo dei progetti che curo con tutta la mia passione da tanti anni…

L’Araldo Alato

Rassegna di articoli, immagini e video dal mondo “reale” e da quello “virtuale” pubblicati nel nostro Blog/Forum e meritevoli di particolare attenzione:
– Se siete ancora alla ricerda di qualche addobbo natalizio particolare o di qualche ricetta sfiziosa per stupire i vostri ospiti, vi ricordo le due rubriche di Arihanna:
> Addobbi Natale
> Speciale Natale
– Ricordo che sabato 19/12, dopo 110 giorni senza pausa, ho terminato la rassegna degli interessanti consigli per vivere meglio e più consapevolmente la nostra quotidinità tradotti dall’Huffington Post, calcolando che le visite sono state oltre 2.500, vale la pena buttarci un occhio  :
> Piccoli segreti di felicità
– Ho concluso di scrivere la mia piccola guida sulla gestione delle risorse informatiche domestiche:
> [email protected] 4: Configurazione e protezione rete informatica
L’indice degli argomenti è il seguente:
Introduzione
1. PASSWORD: TIPOLOGIA E PROTEZIONE
2. CONNESSIONE AL WEB: MODEM-ROUTER E ABBONAMENTO ADSL
3. ACCOUNT E E-MAIL
4. BROWSER
5. VIRUS: PROTEZIONE DEL PC con Windows 8.1
6. MANUTENZIONE E BACKUP PC
7. ACCOUNT VARI A SOCIAL NETWORK E SITI PREFERITI, NOTE
8. SMARTPHONE SAMSUNG ANDROID
Evidenzio due concetti:
a) Se qualcuno vorrà scrivermi per correggere/integrare le mie osservazioni ne sarò felicissimo (non si finisce mai di imparare nella vita reale, figuriamoci in quella virtuale!  )
b) QUESTI SONO I MIEI METODI DI PROTEZIONE, LE MIE RIFLESSIONI, LE MIE ESPERIENZE E QUINDI NON E’ ASSOLUTAMENTE GARANTITO CHE FUNZIONINO. A ME, PER ORA, E’ ANDATO SEMPRE TUTTO BENE E SONO 20 ANNI CHE SMANETTO SERIAMENTE SUI PC… MA CIO’ NON SIGNIFICA CHE SIANO METODI CERTI E GARANTITI QUINDI, SE VOLETE ISPIRARVI O REPLICARE, OGNI EVENTUALE DANNO E’ VOSTRA RESPONSABILITÀ’!
– Proseguono “Le nostre Recensioni pubblicate su Trip Advisor”, ormai sono oltre cento e dal sito mi dicono che siamo tra i primi venti recensori di Torino! La scorsa settimana, inoltre, mi hanno scritto che ho superato i 40.000 lettori nei soli 4 mesi di attività. Da tenere a mente dovessi perdere il lavoro!
– Lo scorso weekend ho terminato l’avventura, durata oltre due anni, nell’America coloniale. Il personaggio di Shay Patrick Cormac mi ha entusiasmato…
> Assassin’s Creed: Rogue
Ora ritornerò nel vecchio continente… per essere Arnault (Arno) di Assassin’s Creed:Unity nella Parigi rivoluzionaria!

Ingranaggi e Ruote dentate:

Stato Avanzamento Lavori

Eccoci alle Statistiche mensili.
Ma prima… VOGLIO RINGRAZIARE TUTTI PER IL RECORD REGISTRATO QUALCHE GIORNO FA: Record di utenti connessi: 194 registrato il lunedì 7 dicembre 2015, 20:16
Siamo quasi al secondo milione di visite (per la precisione 1 milione 940mila visite in 2 anni e nove mesi online da 103 Stati nel Mondo (comprese tutte le regioni italiane e 44 Stati USA) per un totale di 37.440 IP
I messaggi pubblicati ad oggi sono 10.800 e gli argomenti 6.430 (Incredibile che, senza contarli, da agosto io ed Ary postiamo 400 articoli precisi al mese!  ).
Abbiamo ormai consolidato lo standard del 2015 di 2.000 visite al giorno ovvero +/- 50.000 al mese. Inoltre evidenzio che rimane anche costante l’ingresso di nuovi 350-400 IP ogni nuovo mese.
Da questo mese una grande novità: ho attivato -grazie al supporto del nostro Omar/Nadrier- il servizio Google Analitics… anche se devo ancora smanettarci un po’, sarà sicuramente più affidabile di quanto sia stato negli ultimi tempi il freeware “RevolverMaps” che, non riuscendo a decollare come servizio a pagamento, per contenere i costi ha ridotto la funzionalità, registrando solo più le visite quando qualcuno clicca su sul “globo terrestre” attivandone la rivoluzione…
Grazie a tutti,
NUMQUAM QUIESCERE
A presto, Bron